Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini

Posted on

 

Diario di viaggio tra Costa Azzurra e Provenza con bambini

Eccovi un itinerario francese tra terre della Provenza e Costa Azzurra. Il racconto è di Chiara. Vacanza estiva trascorsa con i suoi due bambini, Beatrice di 8 anni e Matteo di 6 anni, e di suo marito. Come sempre un dettagliato diario di viaggio. Prendete spunto se avete in mente un viaggio di questo genere per vivere appieno la Costa Azzurra e la Provenza con bambini.

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini: Hyères Les Palmieres e Penisola Di Giens

Questa volta voglio parlarvi della nostra esperienza in terra francese, illustrandovi la nostra ultima vacanza in Provenza con bambini e in Costa Azzurra. Più precisamente vi porto a Hyères Les Palmieres e nella meravigliosa Penisola di Giens a pochi chilometri da Tolone.

L’antica cittadina di Hyères Les Palmieres, o più semplicemente chiamata Hyères, sorge in quella regione conosciuta come Provenza Mediterranea, a Sud della Francia. La sua posizione è davvero strategica poiché è quasi al centro della regione e con le sue alture domina il mare. Non a caso, la cittadina ha origini medioevali e tra le sue viuzze tortuose si respira tutta la sua storia.

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini: cosa vedere in Provenza a Hyères

I monumenti di maggiore interesse e che meritano di essere visitati a Hyères ve li elenco qui di seguito.

Il sito archeologico di Olbia dove dai cantieri degli scavi si può capire com’era la vita dei primi residenti della cittadina che pescatori, vasai o soldati.

Le rovine del castello medioevale l’ingresso è libero ed è l’occasione per una bella passeggiata a piedi. La visita offre splendidi panorami sulla baia di Hyères con le sue Isole d’Oro, le sue saline e sull’entroterra.

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -La baia di Hyères vista dal Castello con la Penisola di Giens e le saline-
Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -La baia di Hyères vista dal Castello con la Penisola di Giens e le saline-

La Torre dei Templari o Porte Massillon con il suo orologio. È il punto di accesso alla città vecchia ed è stata la sede della commanderia dei Templari del XII° Secolo per scopi militari, religiosi e agricoli. Ristrutturata di recente, la torre ospita regolarmente mostre temporanee con ingresso a pagamento.

La Villa Noailles una villa in stile cubista del 1923 che è tutta un labirinto di vetro e cemento ed ospita varie mostre.

Infine la Collegiale di Saint-Paul, in stile romanico provenzale (XII° Sec.) o la Chiesa di Saint-Louis in stile romanico e gotico (XIII° Sec.).

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -La passeggiata per salire al Castello-
Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -La passeggiata per salire al Castello-
Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -Le rovine del Castello Medioevale di Hyères-
Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -Le rovine del Castello Medioevale di Hyères-

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini: cosa fare oltre alla vita da mare

Oltre alla vita da mare avrete solo l’imbarazzo della scelta tra le varie attività che potrete fare: una visita alla città di Hyères e ai suoi giardini, birdwatching nelle saline, un bellissimo tour in biciletta lungo le piste ciclabili della penisola, una gita alle Iles d’Or (Porquerolles, Port Cros, Ile Le levant), un giro al porto di Hyères per una cena a base di pesce o per un gelato da passeggio.

Inoltre l’ufficio del turismo di Hyères offre innumerevoli attività per i bambini. Un’escursione che, secondo me, non potete perdere sono i famosi mercati provenzali bellissimi e pieni di bancarelle al profumo di lavanda o di banchi pieni di ceste in paglia colorate.

Ce n’è uno al giorno in ogni villaggio della penisola e vale davvero la pena visitarne più di uno, anche se vi sembrano tutti uguali, non lo sono! Obbligatorio tornare con qualche saponetta e qualche sacchettino di lavanda per profumare i cassetti, e una bottiglia di Pastis (liquore tipico della Provenza), qualche forma di formaggio, un po’ di pain au lait (pane al latte, morbido e delizioso)

Insomma, avrete solo da sbizzarrirvi nello shopping!

In caso di pioggia o brutto tempo, evento raro per la stagione estiva, vi consiglio di andare nella vicina città di Tolone a circa 20 km in auto, e di visitare il Museo Marittimo Nazionale.

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini: il Museo Marittimo Nazionale a Tolone

Il meteo è sempre stato bellissimo ma nell’unica giornata di pioggia avevamo deciso di visitare il Museo Marittimo Nazionale a Tolone.

Il Museo Marittimo Nazionale si trova nei pressi del porto e della base militare della marina. Li vicino si trova anche un comodo parcheggio sotterraneo (a pagamento). Questo museo espone una collezione di modelli di antichi velieri e moltissimi dipinti che illustrano la lunga storia marittima di Tolone. Si trovano anche delle ricostruzioni di interni di un sottomarino, una parte di una sala macchine, diversi cimeli d’epoca.

Dopo aver pagato il biglietto, in automatico ci sono state fornite delle audioguide in italiano che i miei figli hanno subito amato. Vedere il mio piccolo di 6 anni davanti alle teche, ascoltare attento il racconto della guida, è stata davvero una grande soddisfazione per una che ama i musei come me!

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini - Museo Marittimo Nazionale
Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -Museo Marittimo Nazionale-

Dopo la visita al Museo abbiamo pranzato vicino al porto dove potrete vedere, oltre alle imbarcazioni turistiche da diporto, le navi da guerra della Marina Nazionale attraccate presso la base. Successivamente abbiamo fatto un giretto per le vie del centro cittadino di Tolone, che ho trovato pulito pieno di fiori e molto ospitale, e del quartiere degli artisti prima di tornare al parcheggio per riprendere l’auto.

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -centro Tolone-
Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -centro Tolone-

 

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini: dove dormire in Provenza

Per questa vacanza abbiamo deciso di soggiornare in uno dei campeggi presenti sulla Penisola di Giens che è un luogo davvero sorprendente dal punto di vista naturalistico.

Questa penisola è un vero e proprio paradiso per gli amanti delle passeggiate e del birdwatching. Nella palude protetta è ospitata una grande colonia di fenicotteri, aironi, cormorani, alzavole e altre specie che qui hanno stabilito la loro dimora. Inutile raccontarvi che per i bambini, ma anche per noi adulti, vedere dei fenicotteri liberi a pochi metri di distanza, nella loro natura più selvaggia, è un’emozione indescrivibile.

Dopo esserci documentati avevamo scelto il campeggio “Presqu’Ile de Giens”, un camping tranquillo e in una posizione strategica per i nostri spostamenti.

Abbiamo prenotato e soggiornato in una bellissima casa mobile modello “Loggia” composta da una bella terrazza coperta di circa 10mq attrezzata con tavolo, sedie e stendibiancheria, una bella zona living con cucina a vista (attrezzata) e soggiorno con tavolo pranzo e tv, una camera da letto con due lettini singoli, una camera da letto matrimoniale, un bagno con solo wc, un bagno con lavabo e doccia. Inoltre avrete la possibilità di tenere l’auto proprio accanto alla vostra residenza, oppure nel parcheggio del camping che si trova accanto all’ingresso.

Per maggiori informazioni vi consiglio di guardare il sito .

L’unica nota dolente di questo campeggio, ma non fondamentale, è che questa struttura non si trova su una spiaggia e non ha una piscina al suo interno. Di certo la sua posizione è veramente strategica perché è circondato da diverse spiagge (rocciose, sabbiose o di ghiaia…) e ognuno ha un’ampia libertà di scelta. Noi ne abbiamo girate alcune e devo dire che non siamo mai rimasti delusi, sebbene le spiagge siano diverse tra loro.

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini: le nostre spiagge consigliate

Di seguito vi lascio qualche indicazione su alcune delle spiagge che abbiamo visitato e che ci sono particolarmente piaciute:

Spiaggia de l’Almanarre

La spiaggia de l’Almanarre è una spiaggia ampia e molto lunga con acqua cristallina, sabbia degradante verso il mare. Molto adatta alle famiglie anche con bambini piccoli. Non è raro che questa spiaggia sia battuta dal vento di Maestrale (Mistral) e quindi frequentata da decine e decine di Kite-surfer. Con le loro vele colorate non passano inosservati.

Ci sono due grandi parcheggi, uno a Sud e uno a Nord della spiaggia oppure potete parcheggiare lungo la Route du Sel. Trovate anche noleggio di attrezzatura come canoe, paddle, windsurf etc etc. Il campeggio prevede una navetta gratuita da/per questa spiaggia.
Il consiglio in più: munitevi di acqua in quanto su questa spiaggia non ci sono bar. Ogni tanto passano dei carretti che vendono bibite e merende, ma non di frequente.

Spiaggia de la Capte

La spiaggia de la Capte è bellissima e sabbiosa nei pressi del villaggio di La Capte con acqua turchese e cristallina e vicina a ristoranti e negozietti. Il consiglio in più: fate la spesa nel market sulla strada e poi un bel pic-nic sulla sabbia.

Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -spiaggia de la Capte-
Vacanza tra Costa Azzurra e Provenza con bambini -spiaggia de la Capte-

Spiaggia de l’Ayguade

La spiaggia de l’Ayguade molto ampia e sabbiosa, si trova tra l’aeroporto e le vecchie saline di Hyères e accanto a dei ristorantini davvero niente male. Il consiglio in più: se temete il sole, munitevi di ombrellone. La spiaggia è tutta libera ma non attrezzata.

Spiaggia de la Madrague

La spiaggia de la Madrague, più precisamente alla Calanque du Four à Chaux, è una bellissima spiaggia ricavata in un’ansa riparata dal vento con acqua turchese, poca sabbia ma molti scogli. Merita una visita. Fate attenzione la stradina di accesso è un po’ irregolare, a tratti sentiero e a tratti asfaltata. Il consiglio in più: scarpette di gomma per i bambini e anche per voi.

In generale le spiagge sono davvero moltissime e una diversa dall’altra. Tutto dipende dalla vostra voglia di esplorazione e da quanto volete camminare. Munitevi di cartina (alla reception del campeggio ne trovate a volontà), cappello, borsa di paglia, attrezzatura per snorkeling e partite all’avventura!

Foto spiaggia La capte

Vacanza tra Provenza e Costa Azzurra con bambini: come arrivare

Il nostro viaggio in Provenza in auto è partito all’andata da Milano impiegando circa 5 ore, partendo prima dell’alba e viaggiando tranquilli sulla A7 Milano-Genova-Savona. Proseguendo oltre il confine sulla A8 fino a Le Luc e successivamente sulla a A57 fino a La Garde. Seguite poi le indicazioni per Hyères e poi quelle per la Presqu’Ile de Giens/la Tour Fondue.

Al ritorno ci siamo concessi un po’ di relax e abbiamo fatto tutta la litoranea da Hyères fino a Saint-Maxime, con tappa a St. Tropez, per poi riprendere l’autostrada A8.

Se scegliete questa strada, vi consiglio di proseguire fino a Frejus e prendere in quel punto la A8; in questo modo vi evitate un’ora abbondante di strada dell’entroterra in mezzo alle montagne!

Vacanza tra Provenza e Costa Azzurra con bambini: il nostro parere

Spero di avervi dato molte informazioni necessarie per poter programmare una vacanza in Provenza con bambini e Costa Azzurra, una regione che vale la pena di visitare per le sue sfaccettature, per i suoi mille colori e profumi, per il suo mare e per la sua storia. Ed è anche un po’ chic!

Questo che vi ho raccontato è quello che ci eravamo prefissati in questa vacanza. Ci ha totalmente soddisfatto e abbiamo trascorso una settimana in piena libertà, senza orari fissi e facendo quello che ci andava realmente di fare. Direi che siamo stati i veri e propri artefici del nostro viaggio!

Alla prossima!

Chiara
(Foto e testo di Chiara)

Sono Chiara, classe 1976, mamma super attiva di Beatrice, 8 anni e Matteo 5. Sono sposata con Davide da 10 anni. La mia più grande passione sono i viaggi. Ho “girato” in lungo e in largo in gioventù e ora, tempo permettendo, cerco di farlo con la mia famiglia. Sono fermamente convinta che i soldi spesi per un viaggio siano quelli meglio investiti. La mia frase del cuore è “Se vuoi viaggiare in prima classe, devi viaggiare con il cuore”.

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.