Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica

Posted on

Oggi cominciamo a parlare di crociere con i bambini grazie al racconto di Chiara, altra nostra nuova collaboratrice. Qui di seguito troverete tutte le tappe del viaggio fatto con il marito Davide e la loro bimba Beatrice, all’epoca di due anni e mezzo, nel Mar dei Caraibi navigando con Costa Crociere. Più precisamente itinerario Costa Atlantica.

Da qualche anno a questa parte, io e la mia famiglia andiamo a “svernare” in Paesi caldi, per sfuggire al grigiore e all’umidità dell’inverno e prepararci ad accogliere a braccia aperte la bella stagione.

Generalmente la nostra scelta cade sulla prima settimana dell’anno che include l’Epifania, oppure la settimana che precede la Pasqua. Complici le vacanze scolastiche legate alla festa del Santo Patrono che proseguono poi con quelle di Pasqua, abbiamo la possibilità di usufruire di una bella settimana piena con pochi giorni di ferie!

Nell’Aprile del 2011 abbiamo deciso di fare una crociera ed il periodo scelto è stato quello della prima settimana di Gennaio. Essendo sempre stati un po’ scettici riguardo a questo tipo di viaggio, considerandolo erroneamente un viaggio da anziani quando le ansie da volo o da lontananza avrebbero preso il sopravvento, ci siamo detti: se dobbiamo fare una crociera, meglio farla come si deve! O lontano o niente!

La nostra scelta è così caduta su uno degli itinerari proposti da Costa Crociere con nave Costa Atlantica.

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: le navi

Arrivati in prossimità della nave ci si rende conto della grandiosità di questi immensi vascelli che sono considerati al pari di città galleggianti al cui interno si trova davvero di tutto: oltre alle cabine, diversi ristoranti (alla carta o a buffet, anche per la colazione), bar, negozi, palestra, SPA e centro massaggi, teatro, discoteca, casinò, baby/kids/teen area, sale da ballo, una biblioteca, un internet point, piscine (non aspettatevi un’olimpionica!) e idromassaggi e addirittura sui ponti esterni più alti trovate campo da calcetto, da basket o volley,  e una pista per correre o camminare alle prime luci dell’alba o al tramonto. E’ stata una vera sorpresa vedere tanta grandiosità, senza contare la lussuosità degli arredi, degli ascensori, dei soffitti delle aree comuni insomma, un vero hotel 5 stelle galleggiante!

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica

A proposito delle cabine, posso dirvi che ne esistono di diverse tipologie, generalmente (ma vi renderete conto anche solo sfogliando il catalogo) quelle cieche/interne (quindi senza affaccio all’esterno) si trovano nella parte interna della nave e ai ponti più bassi. Più si va in alto, verso i ponti superiori, più si trovano cabine con finestra, con balcone, suite, grand suite e via dicendo.

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica – Grand Turk-

Per la nostra prima crociera abbiamo deciso di prenotare una camera esterna con balcone e posso confermare che è stata una scelta perfetta. Eravamo un po’ titubanti poiché la nostra bimba, che all’epoca aveva 2 anni e mezzo, poteva arrivare alla maniglia della porta del balcone ma state tranquilli, nella parte alta della porta finestra c’è una chiusura di sicurezza a prova di bambino che non è facilmente raggiungibile!!

 

Non dimenticherò mai il nostro arrivo a Grand Turk , all’alba, dove ci siamo goduti l’avvicinamento all’isola e l’attracco al porto, comodamente seduti sulle poltrone del nostro balcone, facendo colazione con un buon caffè e degli ottimi croissant.

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: l’organizzazione

La formula della crociera prevede chiaramente l’alloggio e tutti i pasti inclusi (colazione a buffet, pranzo e cena al ristorante). Il pranzo è sempre a buffet, per la cena vengono proposti (in fase di acquisto della vacanza) due orari: 18.30 o 20.30, oppure 19.00-21.00 e quello che sceglierete sarà sempre il vostro orario, per tutta la durata del viaggio. Le bevande sono sempre escluse ma è possibile acquistare diversi pacchetti a bordo. In base alle proprie esigenze ognuno può scegliere il pacchetto che gli è più indicato. La colazione del mattino è sempre a buffet nei quali (si, sono tanti buffet: dolce, salato, frutta…) troverete ogni tipologia di cibo che la vostra mente vi permetta di immaginare.

E’ importante dire che su una nave da crociera troverete sempre clientela internazionale e di conseguenza sia per quanto riguarda il cibo, sia per quanto riguarda l’animazione, lo staff deve poter accontentare tutti.

L’organizzazione di Costa Crociere è molto attenta, a partire dall’accoglienza all’aeroporto  di partenza, all’arrivo, all’imbarco sulla nave, alle accortezze ricevute in cabina. Fate presente ogni eventuale necessità e loro faranno il possibile per assecondarvi. Una nota particolare sull’imbarco e lo sbarco degli ospiti dalla nave: una volta giunti in cabina troverete la vostra Costa Card, singola e nominale per ogni membro della famiglia. Questa carta è il vostro passepartout sull’intera nave e vi servirà, oltre che per accreditare ogni spesa extra (shopping nei negozi, bibite al bar o al ristorante, acquisto fotografie realizzate dai fotografi della nave ecc…) per l’imbarco e lo sbarco, quindi non dimenticatela mai in cabina altrimenti avrete qualche noia. Il saldo totale delle spese che andrete ad affrontare dovrà poi essere saldato alla Reception entro la sera prima del vostro sbarco definitivo a terra.

L’ingresso a bordo avviene quasi sempre dal ponte 0, generalmente è vietato portare a bordo cibo o bibite (se avete dei bambini al seguito non vi faranno alcun problema per biberon o bottiglie di acqua) e ogni borsa o zaino vengono fatti transitare sul nastro dei raggi X, identico a quello di un aeroporto. Al primo ingresso sulla nave vi faranno una fotografia di riconoscimento che sarà associata alla vostra carta Costa. Sale e scende solo chi è in possesso della carta! La sicurezza è fondamentale quando si tratta di avere a bordo più di 2.000 ospiti e più di 1.000 membri dell’equipaggio!!

Tramite la vostra Costa Card è possibile diventare soci del programma di viaggio Costa fondato sulla fidelizzazione dell’ospite e che vi permetterà di usufruire di sconti e agevolazioni sulle prossime crociere. Naturalmente, come tutti i programmi “fidelity”, maggiori punti avrete e maggiori saranno i vantaggi.

Solo un piccolo accenno all’animazione, visto che l’ho nominata. Lo staff di Costa è sempre molto cordiale e disponibile, mai invadente. Se avete voglia di partecipare ai giochi proposti, alle lezioni di ballo di gruppo o alle attività sportive, potete tranquillamente farlo; se, al contrario, vorrete stare in relax sul vostro lettino prendi sole a bordo piscina, nessuno insisterà per trascinarvi dove non vorrete andare! Godetevi ciò che più vi gusta!

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: la crociera

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica

Se non avete idea di come procede il viaggio in crociera, ve lo spiego in poche righe. Solitamente la navigazione avviene partendo nelle ore serali o proseguendo per tutta la notte e la mattina dopo si raggiunge la meta successiva. L’imbarco avviene di solito verso le 15.30 e la partenza per le 17.00 circa. Durante le ore di navigazione la vita si svolge a bordo, se il tempo lo permette (e ai Caraibi è così!) potete stare in piscina o nel solarium e godervi il sole o sorseggiare un cocktail in uno dei bar esterni.

 

In navigazione si organizzano spesso anche dei corsi come quello di decorazione su ceramica, corsi di lingua etc. Insomma, la noia non prenderà mai il sopravvento, ve lo garantisco! Se volete godervi in po’ di relax, potete anche lasciare i vostri bambini, se lo vorranno, al baby club gestito dal personale Costa con professionalità. Il club è suddiviso per fasce di età e quindi ogni gruppo ha delle attività diverse a seconda dell’età.

Una piccola annotazione in merito al “mal di mare”. Se pensate di soffrirne, oltre a procuravi tutto ciò che può tornarvi utile prima di partire, posso dirvi che alla Reception della nave potete richiedere delle compresse anti-nausea che vi verranno date gratuitamente e possono essere un valido aiuto.

 

Nelle due crociere ai Caraibi che ho affrontato (presto vi racconterò la nostra seconda crociera ai Caraibi), non ho mai trovato mare mosso, neanche poco mosso. La navigazione è sempre stata molto piacevole e mai fastidiosa e abbiamo goduto di panorami pazzeschi, paesaggi mozzafiato e tramonti sorprendenti.

Durante questa prima crociera, abbiamo preferito non effettuare escursioni programmate con Costa, ma abbiamo voluto gestire il nostro tempo libero in totale relax e a nostro piacimento. Avendo una bimba piccola al seguito non volevamo essere costretti ad avere tempistiche precise che, durante le escursioni programmate, sono indispensabili al fine di poter vedere diverse cose in un tempo limitato.

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: l’itinerario

Il viaggio prevedeva un volo diretto da Milano Malpensa a Miami, trasferimento al porto e imbarco. L’itinerario invece era il seguente: Miami (Flo) – Grand Turk (Turks and Caicos/British West Indies) – Tortola (British Virgin Island) – Isola Catalina (Dominican Republic) – Nassau (Bahamas) – Miami (Flo).

Tortola (Isole Vergini Britanniche)

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica – Tortola vista dalla nave –

Tortola è la maggiore e la più popolosa isola del territorio d’oltremare del Regno Unito delle Isole Vergini britanniche. Essa ospita il capoluogo del territorio, Road Town. La tradizione locale racconta che fu Cristoforo Colombo che nominò l’isola Tórtola, come l’uccello tortora in italiano. Nei fatti, Colombo nominò l’isola “Santa Ana”. Un colono olandese la chiamò Ter Tholen, come una località costiera dei Paesi Bassi. Quando gli inglesi presero la colonia il nome si evolse in Tortola.

Subito fuori dal porto, prendete un Taxi Bus (non potete sbagliare, sono coloratissimi!) e fatevi portare alla Cane Garden Beach. Allacciate bene le cinture perché la guida qui non è proprio come in Italia!! Ricordatevi di concordare con l’autista del Taxi Bus l’orario di pick up per il ritorno! La strada è un po’ tortuosa e si arrampica su per la collina, dalla quale potrete godere di un bellissimo panorama verso il porto prima e sulla spiaggia poi. La spiaggia è molto carina, in alcuni periodi dell’anno magari un po’ affollata, ma fate un tuffo nell’acqua cristallina e fate un giretto per le bancarelle tipiche del luogo. Ammirate le fregate, i tipici volatili dei Caraibi (sono grandissimi e si fiondano in mare a pescare) e godetevi la musica locale sorseggiando una bibita fresca.

Potete fare un giro a piedi per la capitale Road Town (non molto distante dal porto) dove troverete tanti negozietti locali e case coloratissime di legno che ospitano anche piccole gallerie d’arte.

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica – Road Town –

Nel prossimo post, tra l’altro, vi parlerò di un’altra splendida escursione su questa bellissima isola.

Nassau (Bahamas)

Nassau è situata sull’isola di New Providence ed è la capitale, nonché il centro commerciale e culturale, delle Bahamas e con una popolazione di quasi 250.000 abitanti ne è anche la città più popolosa. Il clima tropicale e le bellezze naturali delle Bahamas hanno reso Nassau una popolare destinazione turistica che permette di rilassarsi di giorno e godere di una eccitante vita notturna. L’ingresso al porto di Nassau dedicato alle cruise ship (navi da crociera) è molto affascinante. Innanzi tutto perché si deve quasi circumnavigare un antico faro al culmine di una lingua di terra che ospita un paio di casette niente male. E poi perché da lontano potrete ammirare lo skyline dell’immenso Atlantis Resort in Paradise Island (l’altro Atlantis Resort si trova a Dubai).

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica -Atlantis Resort –

Noi abbiamo fatto un giretto a piedi nelle vicinanze del porto e abbiamo pranzato all’Hard Rock Cafè, un classico americano. Poi abbiamo preso un taxi e siamo andati all’Atlantis Resort, un villaggio composto da diversi alberghi per ogni esigenza. All’interno dell’Atlantis, oltre ai consueti negozi e ad un casinò, potete visitare l’immenso acquario le cui vasche sono in parte all’aperto e, nei vialetti soprastanti, non è raro vedere lo staff alimentare i pesci manualmente! Fontane, spiagge, giardini molto curati, pulizia ovunque…insomma, sembra tutto perfetto.

Miami (Florida)

Credo che Miami valga un’unica vacanza e dedicata alla scoperta di questa grande città che noi, avendo i trasferimenti prenotati dall’Italia, non abbiamo potuto visitare. Se avete la possibilità di fermarvi qualche giorno in più, oltre alla settimana di crociera, potete sicuramente organizzare un tour alla scoperta di Miami, della sua vitalità e delle sue spiagge.

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica – Miami-

Noi, una volta attraccati al porto e svolte tutte le formalità di sbarco, siamo stati portati dal bus della Costa al quartiere di Bayside, che non è molto distante dal porto, e avevamo alcune ore libere prima di raggiungere l’aeroporto per il volo di rientro in Italia. In Bayside  potete trovare un grande mall, in parte all’aperto, con negozi, bar, ristoranti, gallerie d’arte ecc. Avendo un po’ di tempo a disposizione, siamo riusciti in autonomia a raggiungere la fermata “College/Bayside” del MetroMover, la metro sopra elevata con cui è possibile “girare” per alcuni distretti di Miami. Terminato il giro e raggiunto nuovamente il bus, siamo stati trasportati all’aeroporto di Miami per il volo di rientro.

La crociera è una vacanza per tutti. A bordo troverete famiglie con bambini di ogni età, compagnie di ragazzi, giovani sposi in viaggio di nozze, adulti e anziani che ormai sono soci del livello più esclusivo e che hanno un’abbronzatura perfetta tutto l’anno, a furia di viaggiare a bordo di navi Costa!

Per noi è stata una bella sorpresa questa crociera e ci siamo trovati talmente bene che alcuni anni dopo abbiamo deciso di farne una nuova, sempre ai Caraibi, con itinerario in parte diverso e che vi racconterò a breve!

Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Atlantica

Al prossimo viaggio!

Chiara

(Testo e foto di Chiara)

Sono Chiara, classe 1976, mamma super attiva di Beatrice, 8 anni e Matteo 5. Sono sposata con Davide da 10 anni. La mia più grande passione sono i viaggi. Ho “girato” in lungo e in largo in gioventù e ora, tempo permettendo, cerco di farlo con la mia famiglia. Sono fermamente convinta che i soldi spesi per un viaggio siano quelli meglio investiti. La mia frase del cuore è “Se vuoi viaggiare in prima classe, devi viaggiare con il cuore”.

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.