Viaggio a Parigi consigli: i 5 fondamentali prima di partire

Posted on
viaggio a Parigi

Viaggio a Parigi consigli: la nostra guida per risparmiare.

Se avete intenzione di trascorrere un viaggio a Parigi, Chiara ci propone 5 consigli fondamentali che vi permetteranno di programmare con tranquillità il vostro soggiorno in una delle città più belle del Mondo. Sono consigli per visitare Parigi in modo furbo! Soprattutto vi permetteranno di partire preparati e organizzati al meglio!

Siete pronti a leggere le nostre informazioni su Parigi?

Viaggio a Parigi consigli: come muoversi con i trasporti

Come muoversi a Parigi? Prima di tutto cercate di capire se preferite spostarvi a piedi, con una bicicletta o un monopattino elettrico. Oppure se avete intenzione di usare la metro, il bus e la RER (più veloce della metro ma le fermate sono più distanziate tra loro). Questo dipende da quanto tempo avete intenzione di fermarvi in città e se avete il desiderio di vivere Parigi low cost o no.

come muoversi a Parigi
Metropolitana di Parigi – Foto di skeeze da Pixabay

Quali biglietti acquistare per spostarsi a Parigi in modo conveniente

In questo modo potrete capire se vale la pena acquistare un pass unico per i vari mezzi di trasporto oppure se acquistare dei carnet di biglietti (la soluzione più economica se vi fermate almeno una settimana è il Pass Navigo paragonabile alla Oyster Card di Londra; in alternativa il Pass Paris Visite).

Fate molta attenzione durante l’acquisto perché Parigi è suddivisa in 5 zone (la rete urbana è molto vasta) e le tariffe variano in base alle zone che vorrete visitare. La maggior parte dei siti di interesse turistico sono compresi nelle zone 1/3, oltre queste zone trovate tutti gli aeroporti parigini, Versailles e Disneyland Paris che necessitano eventualmente di un biglietto di trasporto diverso.

I bambini minori di 3 anni viaggiano gratuitamente sui mezzi e quelli con un’età compresa tra i 4 e gli 11 anni hanno un biglietto ridotto.

Muoversi a Parigi: bicicletta o monopattino

La città è particolarmente green per quanto riguarda gli spostamenti in bicicletta o monopattino elettrico (in sharing): molte le piste ciclabili a disposizione e le app su cui prenotare il servizio. Se scegliete questa opzione è meglio avere il caschetto di protezione e fate attenzione a non salire sui marciapiedi! Poiché l’uso delle bici in sharing e dei monopattini non è consentito ai minori di 14 anni, se non volete perdervi comunque un tour della città pedalando sulle due ruote valutate i noleggi classici che forniscono anche seggiolini o biciclette per bambini (e caschetto).

Parigi consigli: come raggiungere gli aeroporti

Per quanto riguarda il trasporto da/per gli aeroporti, potete affidarvi alla RER che vi porta direttamente in città (la RER B serve sia Charles de Gaulle che Orly) oppure il taxi. Le tariffe dei taxi da Parigi per gli aeroporti (e viceversa) sono fisse ma vi consiglio di chiedere sempre conferma quando lo prenotate o salite a bordo; specificate quante persone siete perché a causa del Covid-19 ci sono alcune accortezze che i tassisti devono prendere (per esempio un van 7 posti se siete in 4 persone).

Importante informazione norme anti Covid-19: a bordo dei mezzi pubblici e dei taxi è obbligatorio l’uso della mascherina. Ad ogni fermata del bus sono installate colonnine con gel disinfettante a disposizione di chiunque ne avesse bisogno.

andare a Parigi
Metropolitana di Franklin D. Roosevelt

Viaggio a Parigi consigli: visitare musei monumenti e attrazioni

Come vi ho anticipato in “Cosa vedere a Parigi con i bambini: itinerario di 7 giorni“, da quest’anno (2020) è possibile acquistare/prenotare i biglietti di ingresso solo online. I biglietti hanno tutti un orario di entrata, quindi potete scegliere quello che preferite e dovrete rispettarlo. Questo è per evitare assembramenti a causa delle misure anti Covid-19.

Ho valutato attentamente l’acquisto dei ticket sui vari siti ma alla fine ho deciso di comprarli solo sui canali ufficiali dei musei (Louvre, Tour Eiffel, Chateau Versailles). Stampate i biglietti direttamente a casa vostra oppure, al momento dell’ingresso al museo, presentate la videata del vostro smartphone all’addetto. L’ingresso sarà rapido e soprattutto, senza code. Una comodità assoluta!

I residenti nella UE generalmente entrano gratuitamente nei monumenti e nei musei nazionali fino ai 26 anni. Ciò non vale, per esempio, per la Tour Eiffel dove pagano un prezzo ridotto. Importante: a favore delle norme anti Covid-19, anche se i bambini/ragazzi non pagano il biglietto, è comunque necessario prenotare il biglietto anche per loro online. In questo modo il museo saprà quante persone dovranno entrare, paganti e non.

Vi segnalo inoltre che in tutti i musei è obbligatorio l’uso delle mascherine. Solo i bambini <10 anni non sono obbligati ma, a mio avviso, se riuscite a farla mettere anche a loro, sarete più tranquilli e tutelati. Valgono tutte le altre precauzioni per la protezione individuale e per la tutela di chi vi sta accanto.

visitare Parigi
Louvre, foto di Marco Santiago da Pixabay

Dove alloggiare a Parigi

Parigi ha una grande offerta di sistemazioni di ogni tipo e per tutte le tasche. Noi abbiamo scelto di alloggiare in un appartamento al Multi residence L’Elysée in Rue du Colisée (una traversa degli Champs Elysée) per non essere vincolati dagli orari solitamente “imposti” da un hotel e per essere liberi di andare e venire a seconda delle nostre esigenze.

L’appartamento non è grandissimo ma è molto funzionale ed è composto da una camera matrimoniale, due bagni (uno con doccia), una zona giorno con cucina accessoriata e divano letto. TV, Wi-Fi e un caratteristico balconcino sui tetti di Parigi completano il tutto.

Il residence offre diverse tipologie di appartamento e nei dintorni si trovano ristoranti, piccoli supermercati, boulangerie (panetterie dove è possibile mangiare) e bistrot. Noi ci siamo organizzati in modo da fare una bella colazione al mattino in appartamento e di cenarvi la sera. Anche le varie app di consegna a domicilio funzionano (Deliveroo, Glovo…) e la scelta dei locali a cui affidarsi è davvero impressionante, ci sono cucine che soddisfano ogni palato. Consultate i molti siti di prenotazione di alloggi, troverete quello che fa per voi!

dove alloggiare a Parigi
Strade di Parigi, quartiere di Montmartre – foto di Julian Hacker da Pixabay

Mangiare a Parigi low cost

Parigi è una città multiculturale e di conseguenza ospita ristoranti di ogni genere. Ricchissima la scelta di ristoranti e pizzerie italiane, ristoranti cinesi e giapponesi (anche take away), locali libanesi, etiopi, ristoranti con cucina vegetariana o vegana. Catene di fast food o le invitanti boulangerie (panetterie) dove potrete gustare le deliziose quiche calde, panini farciti o invitanti croissant appena sfornati per vivere Parigi low cost.

viaggio a Parigi low cost
Locale caffè di Parigi – foto di inkflo da Pixabay

Le boulangerie hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo, sono spesso gestite in modo artigianale (quindi la qualità è molto alta) e l’offerta economica è ottima.

Non manca anche una vasta offerta di cucina locale con i ristoranti più raffinati e i moderni bistrò. Scegliete il vostro menù e decidete in quale locale fermarvi: ce n’è per tutti i gusti! Mi raccomando inoltre, non potete non assaggiare i famosi “macaron”, sono nati proprio qui negli anni ’30, e i buonissimi formaggi francesi!

consigli Parigi
Formaggi francesi – foto di Lifewithart da Pixabay

Infine, Parigi è ricchissima di parchi e vi consiglio di organizzarvi per un ottimo pic-nic all’ombra di un albero, comodamente seduti su una panchina o sull’erba. È un’esperienza che ricorderete!

Viaggio a Parigi consigli: App per viverla al meglio

L’uso della tecnologia ormai fa parte del nostro quotidiano. Parigi è una città che offre molti punti di connessione Wi-Fi gratuita (potete consultare la cartina su www.paris.fr).

Per girare Parigi, oltre alla tradizionale guida + cartina cartacea, ci vengono in aiuto diverse applicazioni per smartphone che potranno esservi utili per calcolare le distanze di percorsi o semplicemente per trovare la fermata della metro più vicina a voi: maps.me, Next Stop Paris – RATP, Paris metro, RER & Offline Map (funzionano tutte anche se siete offline).

Inoltre, ormai quasi tutti i musei offrono la propria app sulla quale potrete trovare tutte le informazioni pratiche e utile per organizzare la vostra visita al meglio. E con questo è tutto. Fateci sapere se queste informazioni vi sono state utili lasciando un commento qui sotto!

Alla prossima!

Chiara

Sono Chiara, classe 1976, mamma super attiva di Beatrice, 8 anni e Matteo 5. Sono sposata con Davide da 10 anni. La mia più grande passione sono i viaggi. Ho “girato” in lungo e in largo in gioventù e ora, tempo permettendo, cerco di farlo con la mia famiglia. Sono fermamente convinta che i soldi spesi per un viaggio siano quelli meglio investiti. La mia frase del cuore è “Se vuoi viaggiare in prima classe, devi viaggiare con il cuore”.

2 Comments

  1. Federica says:

    Molto interessante! Parigi è un pò cara ma con questi consigli si può tornare più spesso

    1. Irene says:

      Esatto Federica! Chiara ha fatto un’analisi attenta. 🙂

Leave a comment

Your email address will not be published.