Il metodo Montessori applicato

Posted on

 

Il metodo Montessori applicato a me!

Vi ho già parlato di quanto condivida il metodo Montessori.

Se ne parla tanto lo so, ma questa non è la solita lista della spesa dei principi di Maria Montessori.

Questo post è un elenco delle principali indicazioni della Montessori applicati ad una madre imperfetta come me.

1) “Il piccolo rivela se stesso solo quando è lasciato libero di esprimersi, non quando viene coartato da qualche schema educativo o da una disciplina puramente esteriore”.

Risultato: la camera dei miei bambini sembra Pearl Harbor dopo lo scoppio della bomba atomica.
Lo so, lo so, devo dire ai bambini che ogni volta che finiscono di utilizzare un gioco devono metterlo a posto. A mia discolpa vorrei dire che lo faccio, mettendo anche a disposizione mobile a misura di bambino dai quali è possibile prendere in autonomia ciò che si vuole e rimettere via in altrettanta autonomia ciò che si è utilizzato.

2)” Educare il bambino all’indipendenza…
Servire i bambini significa soffocare le loro capacità. Quindi compito dei genitori e degli educatori è aiutarli a compiere da soli le loro conquiste come imparare a camminare, a correre, a lavarsi”

Risultato: ogni sera metto via la tovaglia con una dozzine di chiazze di sugo nuove e collezioniamo bicchieri d’acqua rovesciati a terra come fa un collezionista con le sue farfalle.

Per quanto riguarda lavarsi da soli, due volte su tre al posto del bagno trovo una piscina. Però ammetto che i bambini sono MOLTO soddisfatti.

La lezione è presto fatta: la loro soddisfazione è sempre proporzionale al livello della tua stanchezza.

3) “Mai impedire a un bambino di fare qualcosa perché è troppo piccolo.
Non bisogna giudicare la capacità dei bambini in base all’età e non lasciargli fare qualcosa perché troppo piccoli.
Bisogna dimostrare fiducia e lasciargli svolgere i compiti più facili.”

Risultato: Come sopra 😉.

4) “Prendersi cura delle creature viventi per rafforzare il senso di previdenza”. Ogni bimbo vive con assoluta trasparenza senza pensare al domani (che meraviglia!). Accudire un animale o delle piante rende il bambino consapevole dell’importanza di un gesto d’amore e responsabile verso gli altri. Gli animali hanno fame se non gli dai da mangiare e le pianticelle si seccano se non le si innaffia.

Risultato: ve lo farò sapere perché è uno dei prossimi progetti.

5)”Il bambino è come un viaggiatore che osserva le cose nuove e cerca di capire il linguaggio sconosciuto di chi lo circonda. Noi adulti siamo i ciceroni di questi viaggiatori che fanno il loro ingresso nella vita umana…”

Questo è in assoluto uno dei miei preferiti.
Tentare di essere come Cicerone per i miei bambini  è l’essenza dell’essere una madre per questi piccoli viaggiatori della vita.

Il metodo Montessori applicato
Il metodo Montessori applicato

La sfida più grande, oltre ad essere la più bella. Per questo anche una delle cose più difficili da fare senza cadere.

Risultato: tutto quell’elenco di accessori base della maternità, come senso di colpa, paura, fragilità e insicurezza, ma nel pacchetto questa volta sono compresi tanto amore e tanti tanti sorrisi.

Ilaria ▪ viaggi da mamme ▪

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.