Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World

Posted on

 

Florida cosa vedere: Miami e Key West più Disney World ad Orlando

La nostra Valeria oggi compie un salto indietro nel tempo raccontandoci il primissimo viaggio fatto oltreoceano in Florida. Ovviamente tutto compiuto assieme alla sua bambina Lara e suo marito Luca. Più precisamente a Miami e Key West con una bellissima e straordinaria conclusione a Disney World Orlando. Se avete in programma un itinerario di questo tipo segnatevi il diario di viaggio con le sue indicazioni per una Florida on the road!

Florida con bambini: il nostro primo viaggio in tre

Era il 2014 e Lara avrebbe compiuto tre anni a fine agosto. Alice, una tra le mie più care amiche, alcuni mesi prima ci aveva annunciato che si sarebbe sposata i primi di agosto a Key West in Florida. Quindi che fare? Non andare al matrimonio neanche a pensarci. Lasciare Lara dai nonni? Sarebbe stata una soluzione possibile, ma avrebbe significato che Luca non avrebbe trascorso le vacanze con sua figlia quell’estate.

Così, alternando momenti di incertezza e voglia di partire, abbiamo deciso alla fine di andare tutti insieme ed affrontare il primo viaggio intercontinentale con Lara al nostro seguito. Di certo se non ci fosse stata questa ricorrenza, avremmo rimandato ancora di qualche anno. Ma alla fine è andata bene, anzi benissimo. Tant’è vero che da lì non ci siamo più fermati.

Devo dire quindi grazie ai nostri amici, Alice e Alberto, che hanno deciso di sposarsi così lontano!

Florida con bambini: non solo Miami e Key West

Delle precisazioni prima di cominciare a raccontarvi di Miami e Key West vanno fatte. La Florida, per gli americani con figli, vuol dire Disney World ad Orlando. Le famiglie statunitensi non vanno a trascorrere le vacanze a Miami e Key West. Sono mete da turismo adulto, giovanile e goliardico. Un po’ come andare a Las Vegas.

Premesso questo non è che non troverete nei ristoranti menù o servizi per bambini, ma vi basterà fare un giro su Ocean Drive a Miami per capire cosa intendo. Cocktail bar, ristoranti, discoteche in una successione continua.

Con queste specifiche sono la prima, comunque, a consigliare un viaggio in Florida con bambini a Miami e Key West! È tutto fattibile con qualche accorgimento. Il suggerimento che vi do, e quello che abbiamo messo in pratica noi dopo il matrimonio a Key West, è di dirigervi a Disney World.
Lì abbiamo passato gli ultimi giorni della nostra splendida vacanza. Ma procediamo con ordine.

Florida con bambini: quando andare a Miami e Key West più Disney World

Per organizzare un viaggio in Florida un punto molto importante da valutare è la stagione in cui andarci.
In questo post vi racconto la nostra vacanza fatta nel mese di agosto perché i nostri amici hanno deciso di sposarsi proprio in quel mese pensando che gli invitati avrebbero potuto avere più facilmente le ferie.

Ma agosto è il mese peggiore per vedere Miami e Key West! C’è un terribile caldo umido, piove spesso con acquazzoni veramente abbondanti. Quindi, dal momento che in Florida il clima è mite per 365 giorni, vi consiglio di preferire gli altri mesi dell’anno.

Tra l’altro per me e Luca era la seconda volta a Miami e Keys West. La prima eravamo stati in coppia a marzo del 2007 con l’occasione di andare a trovare proprio i nostri amici, poi futuri sposi, che si erano trasferiti per un periodo a Key West. A parte la beata gioventù ma a marzo (e in coppia) è tutta un’altra vacanza.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World

Florida con bambini: itinerario Miami e Key West più Disney World

Questa vacanza, quindi, è stata strutturata come segue. Eccovi il nostro diario di viaggio.

1° giorno, Milano – Miami

Dopo essere arrivati a Miami nel pomeriggio e noleggiato l’auto (in fase di prenotazione chiedete il seggiolino auto per bambini perché ci sono regole molto rigide) avevamo raggiunto l’hotel dove erano già presenti alcuni amici. L’hotel era a Miami Beach e si trattava dell’Albion Hotel.

Lara si era regolata abbastanza bene con il sonno/veglia. Non avevo esperienza di come avrebbe reagito con il fuso orario e proprio per questo ho lasciato che si adattasse in modo autonomo. Abbiamo solo fatto in modo di tenerla attiva una volta arrivati a Miami. Da noi in Italia sarebbe già stata sera ed era meglio cercare di resistere fin dall’inizio alla stanchezza in modo da adeguarsi prima al nuovo fuso orario.

E come ci siamo riusciti secondo voi? Facendo subito un giro su Ocean Drive che con l’imbrunire si accende di colori sgargianti delle insegne al neon dei suoi edifici Art Decò e i locali cominciano ad animarsi.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Ocean Drive, Miami Beach-
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Ocean Drive, Miami Beach-

2° giorno, Miami Beach

Il mattino seguente chi aveva smaltito prima e meglio il fuso orario, era stata ovviamente Lara! Tante mie ansie e invece si era svegliata con calma, per ultima e molto arzilla.

Avremmo voluto andare subito nella bella e ampia spiaggia di sabbia bianca di Miami Beach, ma un grosso temporale ci ha costretto a temporeggiare e a fare una seconda colazione in stile americano. Birra per il papà e patatine fritte per la Lara.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World

Il mare a Miami Beach è bello, l’acqua è bassa e degrada leggermente. E’ adatto per i bambini. C’è solo da considerare, essendo oceano, che ci sono onde lunghe! Ma le famose torrette colorate dei baywatch sorvegliano attentamente tutta la costa!

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Spiaggia Miami Beach-
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Spiaggia Miami Beach-

3° giorno, Miami – Key West

Con Lara così piccola e con quel caldo umido, a Miami più che mare non potevamo fare per trovare un po’ di refrigerio. Così avevamo deciso di spostarci subito verso Key West. Ma sono fattibili diverse escursioni da Miami e dintorni.

Per chi viaggia con bambini più grandicelli una bellissima esperienza è nuotare con i delfini al Miami Seaquarium. Controllate però l’età minima richiesta, Lara all’epoca era troppo piccola purtroppo.

Oppure, sempre poco fuori Miami, può essere fatta una gita in giornata nel Parco nazionale delle Everglades: una immensa riserva di paludi che si estende per buona parte della Florida meridionale.

Potrete vedere molto facilmente, anche al bordo della strada, i grandi coccodrilli che abitano queste paludi. Sempre lungo il percorso troverete le Riserve Indiane che organizzano giri in speciali motoscafi sull’acqua.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Coccodrillo nelle Everglades-
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Coccodrillo nelle Everglades-

Noi dovendo affrontare un viaggio di 265 km, quindi circa 3 ore e mezza, abbiamo preferito andare direttamente a Key West. Nella zona del Parco nazionale delle Everglades eravamo già stati la prima volta e conservo ancora un piacevole ricordo.

La strada che attraversa le Florida Keys e da Miami arriva a Key West è veramente spettacolare. Si tratta di una lunga autostrada, la Overseas Highway, che collega con ponti sospesi un susseguirsi di isole: Key Largo, Islamorada, Marathon, Big Pine e le Lower Keys, per arrivare appunto a Key West.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World

In totale l’arcipelago delle Florida Keys conta circa 1.700 isole più o meno grandi. Percorrendo la strada si rimane avvolti dalle bellissime sfumature del mare che si confonde con il cielo in una tavolozza di tonalità di azzurro.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World

Dal 4° giorno al 10°, Key West

A Key West ci siamo fermati una settimana. Avevamo gli ultimi preparativi degli sposi, il matrimonio e poi qualche giorno ancora tutti insieme. Ci siamo divertiti tantissimo perché Key West è un posto davvero scoppiettante!

Key West è in pratica una piccola cittadina che si gira in poco tempo in bicicletta, le strade sono poco trafficate e tranquille. Si arriva, si parcheggia la macchina e si noleggia la bicicletta. Ovviamente noi ne avevamo una con il seggiolino per Lara.

Purtroppo non ho foto, ma uno dei ricordi più belli di questa vacanza è il nostro gruppo di amici che gira in bici per la città. Anche la sposa è tornata in bici dopo il matrimonio!

Tutti noi amici avevamo affittato degli appartamenti in uno stesso complesso con piscina. Così eravamo vicini di casa, ma ognuno libero di gestirsi in autonomia. Vi consiglio questo sito per scegliere la soluzione ideale per voi.

Florida con bambini: cosa fare a Key West

Cosa fare una settimana a Key West? Risposta semplice. Spiaggia, sole, divertimento e relax. Questi i consigli!

Key West è il punto più a sud degli Stati Uniti d’America. Una boa commemorativa all’angolo di South Street con Whitehead Street segna che ci si trova ad appena 90 miglia da Cuba. Ora fa meno effetto, ma pensate alla sensazione di trovarsi lì ai tempi dell’embargo americano.

L’isola si può dire sia quasi caraibica (se siete stati ai Caraibi però capirete la differenza) e si possono scegliere diverse spiagge: Fort Zachery meno affollata e preferita dai locali, Smathers Beach più grande e più frequentata e un’ultima infine molto comoda che si trova all’inizio di Duval Street, la strada principale di Key West.

La migliore, però, a mio parere rimane la spiaggia del Bahia Honda State Park che si trova poco prima di entrare in città. È un parco naturale, quindi si paga un ingresso.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -il mare al Bahia Honda State Park-
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -il mare al Bahia Honda State Park-

Key West è costruita con una serie di vie perpendicolari. La strada principale si chiama Duval Street ed è un susseguirsi di negozi, ristoranti, locali animati a tutte le ore del giorno, ma in particolare dall’aperitivo in poi.

Attenzione che gli americani hanno regole molto rigide sugli alcolici e i minori. Lara era veramente piccola e quindi non abbiamo avuto problemi, ma in certi locali soprattutto in posti “divertenti” come Key West potrebbero farvi problemi ad entrare con i minori. Anche se garantite voi genitori.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Duval Street, Key West-
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Duval Street, Key West-

 

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -tipica casa a Key West-
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -tipica casa a Key West-

Duval Street inizia da Mallory Square, famosa perché da lì si assiste a uno dei tramonti più belli del mondo. Inoltre, in attesa di questo spettacolo della natura, si esibiscono una serie di artisti di strada che intrattengono grandi e piccini con i loro spettacoli.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -tramonto a Mallory Square-
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -tramonto a Mallory Square-

Alcuni sono lì da anni e ormai sono diventati un’istituzione, tipo Dominique e i suoi gatti. Altri, come il nostro amico Alberto, si è “divertito” con le sue sculture di palloncini solo per qualche mese un po’ di anni fa.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World

 

Ecco in foto Alberto a Mallory Square nel 2007. Oggi, con Alice, sempre attivo in Italia guardate il sito: http://www.crazyballoons.it

Al numero 907 di Whitehead Street si può visitare la casa dove visse, dal 1931 al 1940, Ernest Hemingway. È una bellissima casa coloniale circondata da un grande giardino (qui hanno celebrato il matrimonio i nostri amici) dove girano tantissimi gatti che si dice siano i discendenti proprio di quelli di Hemingway e che siano gatti speciali a sei dita!

 

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -la casa di Hemingway -
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -la casa di Hemingway –

Per finire, una divertentissima esperienza se andate a Key West ad agosto, è partecipare alla Lobster Fest. Una vera e propria sagra dell’aragosta che celebra l’apertura della stagione di pesca dell’aragosta nelle Florida Keys. Qui al loro sito dedicato potete vedere le date in cui si tiene ogni anno.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World

Per questa ricorrenza la città si riempie di musica, bancarelle che vendono aragoste cucinate in tutti i modi, bibite e birra ghiacciata ad ogni angolo di strada per combattere il caldo.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World

Infine, centinaia di persone sono agghindate con divertentissimi gadget a forma di aragosta.

11° giorno, Key West – Orlando

Dopo Key West, noi tre avevamo proseguito il nostro viaggio in Florida in direzione Disney World. Non siamo stati ispirati da nessun’altra struttura adatta ai bambini nelle Florida Keys.

La strada da Key West a Orlando non è breve, circa 630 km per 6 ore e mezza di auto. La mattina ci siamo messi in viaggio con la prospettiva di rimanerci praticamente tutta la giornata. Anche perché con una bimba di due anni avevamo messo in conto di dover fare almeno un paio di soste.
E così è stato. Nel tardo pomeriggio siamo arrivati a Orlando. O meglio siamo entrati nel mondo Disney World di Orlando che è una vera e propria città nella città.

12° e 13° giorno, Disney World Orlando

Il Walt Disney World di Orlando è il più grande complesso di parchi a tema del mondo.

È formato da quattro grandi parchi tematici: il Magic Kingdom Park, Epcot Center, Disney’s Hollywood Studios e il Disney’s Animal Kingdom. A questi si aggiungono due parchi acquatici, sei campi da golf e più di ventiquattro hotel a tema. Tutto questo per una superficie di 110,30 km². Vi basta?

Si potrebbe fare, solo qui, una settimana di vacanza. Ma dopo aver vinto alla lotteria perché all’interno è davvero tutto molto costoso! Allo stesso tempo, però, è di una grandiosità e magnificenza incredibile. Un’esperienza da fare una volta nella vita.

Proprio per non trovarsi disorientati e persi, vi consiglio di studiare davvero bene il sito del parco. Vi sembrerà esagerato quando leggerete di programmare e acquistare addirittura i pranzi, ma vi assicuro è meglio farlo! Altrimenti rischiate attese molto lunghe per mangiare bene a dei buoni prezzi.

Come sistemazione i Resort Disney non costano poco, ma vi consiglio assolutamente di alloggiare all’interno del parco. Ce ne sono tanti, di diversi tipi e con svariati prezzi. Sono uno più bello dell’altro. Potete sceglierli sempre dal sito. Noi abbiamo optato per il Disney’s Wilderness Lodge ispirato ai lodge dei grandi parchi naturali americani.

Dei tanti parchi a tema, visto che avevamo solo due giorni e Lara era piccolina, abbiamo scelto il classico Magic Kingdom. Certo un bambino più grandicello potrebbe apprezzare anche gli altri parchi e sicuramente conserverebbe più ricordi di quelli di Lara, ma vi assicuro che si è divertita molto. Ci sono veramente un buon numero di attrazioni adatte anche a bimbi piccoli. E poi Disney World è magico anche per noi adulti.

Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Disney World di Orlando-
Florida con bambini: Miami e Key West più Disney World -Disney World di Orlando-

14° giorno, Orlando – Miami

La vacanza volge quasi al termine. Dopo il check out da Disney World eravamo nuovamente nel mondo reale. Circa 380 km, 3 ore e mezza di auto per raggiungere nuovamente Miami. Avevamo deciso di rientrare con calma, pernottando ancora una notte nello stesso hotel di Miami Beach. Un tuffo in piscina dell’hotel, a letto presto e il giorno eravamo pronti in aeroporto per prendere il volo di rientro in Italia.

Florida con bambini: il nostro consiglio

E così abbiamo capito che viaggiare con i bambini piccoli si può. Basta volerlo. Basta avere un occhio di riguardo ai i loro tempi e alle loro esigenze. E il gioco è fatto, provare per credere. Ho idea che vi ho trasmesso la voglia di fare le valigie e partire!

Alla prossima,

Valeria
(Foto e testo di Valeria)

Su di lei: Valeria, mamma della piccola Lara nata nel 2011, e moglie di Luca. Siamo appassionati di viaggi. Tutti e tre insieme abbiamo già visitato numerosi luoghi in Italia, in Europa e nel mondo ma c’è ancora tanto da vedere! Anche perché ai nostri programmi si aggiungono sempre nuove mete! Viaggiare mi permette di guardare la vita quotidiana con un’altra prospettiva. Perché come scrisse il grande Marco Aurelio “La felicità della tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri”.

 

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.