Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

Posted on

 

La nostra gita dietro casa al Lago di Sartirana

Amo Milano e non è un mistero, ma adoro pure la Brianza questo ormai è un dato di fatto. Certamente ho moltissimi luoghi ancora da esplorare in questa zona, ovviamente, per poterveli poi raccontare. Il post di oggi è proprio inerente ad un nuovo posticino, davvero grazioso, scoperto lo scorso mese: la Riserva Naturale del Lago di Sartirana.

Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini
Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

Di sicuro il cielo nuvoloso e le temperature non proprio ottimali di questa primavera pigra, per fortuna ormai quasi al termine, non sono stati dei deterrenti per una gita fuori porta. Un’escursione fatta di sabato pomeriggio, un giorno per me che è sempre stato lavorativo. Questo fino a prima della maternità ma che, in questo periodo, mi godo appieno. La destinazione è stata scelta in modo tale da non spostarci tantissimo da casa. Una volta definito questo non è stato affatto difficile trovare la meta.

Del Lago di Sartirana ne avevo sentito parlare ma non c’era mai stata occasione di andarci. Tra l’altro non è neppure chissà quanto distante da casa nostra. Simone me l’aveva nominato già diverse volte, essendo una zona vicino al suo luogo di lavoro. Quindi eccovi la nostra esperienza per una gita fuori porta che può servire per staccare dalla quotidianità senza andare chissà dove.

Lago di Sartirana: dove si trova

A Sartirana, una piccola località nelle vicinanze di Merate in provincia di Lecco, potrete trovare questo lago che porta il nome proprio del paesino. Da Milano è facilmente raggiungibile in auto, noi siamo arrivati a destinazione dopo 40 minuti.

In auto vi conviene parcheggiare nelle vicinanze dell’ingresso alla Riserva Naturale. Noi abbiamo piazzato l’auto in via Don Consonni lungo il ciglio della strada e a cinque minuti dall’ingresso del lago.

Il giro del Lago di Sartirana

Il Lago di Sartirana è un piccolo bacino della Brianza, immerso nella natura, e a molte persone è ancora sconosciuto. Di sicuro la sua particolarità è che si può percorrere interamente il perimetro. Sulle rive del lago c’è un percorso ad anello, di circa 2 chilometri, che permette di fare il giro completo.

Avvicinatevi al lago tenendo la destra ed incamminatevi seguendo il sentiero fatto di ghiaietta. È impossibile sbagliare strada perché è l’unica. La prima zona che incontrerete è l’area pic-nic dotata di tavoli e panchine.

Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini
Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

Camminando lungo il perimetro del lago noterete come la natura vi avvolga. Ma un panorama strepitoso si aprirà davanti ai vostri occhi. Come in un bellissimo quadro le montagne lecchesi, il Resegone e la Grignetta, faranno da sfondo al lago. Soprattutto nelle giornate con cielo limpido, è quello che vi incanterà maggiormente. Noi purtroppo non abbiamo goduto di questa fortuna dato il tempo non bellissimo.

Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini
Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

Proseguendo lungo il sentiero l’unico dubbio che può sorgervi, sulla direzione da tenere, è quando arriverete ad un bivio in prossimità di due sbarre. Lì dovrete continuare andando verso sinistra in modo da costeggiare sempre il lago anche se la fitta vegetazione non vi farà vedere sempre le sue acque.

Oltrepassata questa zona si arriva ad un pontile di legno che va in direzione del lago. Alcune assi presentano dei buchi ma facendo attenzione si può percorrere senza problemi. Ero troppo curiosa, potevo non vedere dove conduceva?

Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini
Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

Ovviamente Andrea, curioso peggio di me, non è stato da meno. Comunque il pontile porta ad una piccola casetta di legno che si affaccia sulle acque del lago.

Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini
Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

Ritornati sul sentiero di ghiaia dopo poco sarete tornati al punto di partenza. Insomma per compiere tutto il giro, noi avevamo pure il passeggino, ci vogliono 45 minuti. È un percorso fattibilissimo, senza particolari ostacoli, e completamente pianeggiante.

Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini
Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

In questa Riserva Naturale si può fare un semplice pic-nic, una merenda o per chi è appassionato di pesca aspettare pazientemente che qualche pesce abbocchi. Gli appassionati del birdwatching si appostano per poter ammirare le varie specie di volatili presenti tipo il Martin Pescatore, l’Airone rosso e cenerino, il Germano Reale, la Gallinella d’acqua e tanti altri.
Ma anche gli animali non mancano e alcuni cartelli descrivono la presenza di donnole, scoiattolo rosso, volpi, talpe ect ect per la gioia di Andrea.

Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini
Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

Noi non siamo stati così fortunati da avvistare un animale che vi ho appena citato ma una papera nel lago quella sì. Ci ha seguito nel primo tratto di lago.

Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini
Gita fuori porta al Lago di Sartirana con bambini

Lago di Sartirana: cosa vedere nei dintorni

Se avete maggior tempo a disposizione la collocazione del lago permette anche di poter vedere altro in zona. Per primo vi consiglierei il cuore della Brianza: il Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone. Sarete totalmente immersi nel verde. Sulla collina c’è il Santuario di Montevecchia e da qui potrete ammirare un panorama mozzafiato. Addirittura nelle giornate con cielo terso si riesce a scorgere lo skyline di Milano.

Noi ci siamo stati diverse volte ma non ho ancora avuto modo di raccontarvelo. Cercherò di provvedere al più presto con un post specifico!

Sempre immerso nel verde merita anche il Parco Adda Nord e il Santuario della Madonna del Bosco.

Oppure un’altra tappa molto carina è recarsi ad Imbersago. In una domenica assolata, io e Andrea, ci siamo stati. Qui trovate tutto nel dettaglio. Abbiamo navigato il fiume Adda prendendo il traghetto proprio ad Imbersago. Ci ha portati fino a Brivio e riportati al punto di partenza.

Sempre ad Imbersago potrete inoltre ammirare anche il traghetto Leonardesco, ideazione attribuita proprio al grande Leonardo Da Vinci, che permette l’attraversamento del fiume dalla sponda di Imbersago fino ad approdare in pochi minuti a quella di Villa d’Adda. Tutto nel rispetto dell’ecologia perché sfrutta solo la corrente fluviale.

Lago di Sartirana: il nostro parere

Se avete poco tempo a disposizione, ma non volete rinunciare ad una gita fuori porta che possa farvi fare un break dalla solita routine, il Lago di Sartirana è il luogo ideale. In qualsiasi stagione. In primavera per i primi pic-nic all’aria aperta, in estate per preparare la pelle ad una prima tintarella in previsione delle vacanze, in autunno per godere dei magnifici colori del foliage oppure in inverno ammirando il lago e la vegetazione ancora dormiente con una passeggiata.

Ricordatevi solo di far indossare ai vostri bambini un cappello se andate nei periodi caldi perché alcuni tratti sono sotto il sole.

Di sicuro con i bambini è il posto perfetto per trascorrere delle ore in libertà lontano da casa e senza fare chissà quanti chilometri. In questo modo avranno modo di avvicinarsi alla natura e di imparare ad amarla.

Irene ▪ viaggi da mamme ▪

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.