Val Racines, Ridanna e Giovo: cosa vedere con i bambini

Posted on
Val Racines

Val Racines: cosa vedere nelle tre valli dalla natura incontaminata nei dintorni di Vipiteno.

La Val Racines, la Val Ridanna e la Val Giovo erano nella nostra lista dei luoghi da vedere da ben due anni e lo scorso luglio il nostro desiderio è stato esaudito! Siamo riusciti a scoprire queste tre valli incantate, appartenenti al comune di Racines, che si trovano a Vipiteno e dintorni. Se desiderate trascorrere dei giorni immersi in una natura incontaminata, pace e panorami da cartolina leggete questo post perchè troverete quello che fa per voi.

Le vacanze estive in montagna in questa zona, dopo la fine del lockdown causa Covid-19, hanno avuto per noi un particolare sapore di libertà. Abbiamo appurato che Racines Vipiteno, la Val di Giovo e le escursioni in Val Ridanna sono mete ideali per le famiglie con bambini.

In questo articolo vi racconto le nostre passeggiate e tanti consigli su cosa vedere a Racines Giovo e Val Ridanna con bambini. Queste di seguito descritte sono solo alcune delle escursioni in montagna (alcune fattibili con il passeggino, altre con lo zaino portabimbo) testate da noi. Tenete presente che la base dei nostri spostamenti è stata la Val Giovo. Ecco quindi cosa non potete perdervi.

racines giovo
Panorama in Val Giovo

Val Racines: escursioni in montagna con bambini

Ovviamente non basta una settimana per vedere tutte le bellezze di questa zona. L’itinerario sulle camminate in montagna che abbiamo stilato ed eseguito passo passo (studiato insieme grazie alla collaborazione dell’Ufficio del Turismo di Racines) è stato un buon compromesso. Segnatevi le tappe! Può tornarvi utile nel caso pensiate anche voi di esplorare questa zone dell’Alto Adige.

Oltre alle passeggiate scegliete mete o luoghi da visitare in caso di maltempo. Il meteo in montagna cambia in modo repentino e bisogna sempre avere un piano di riserva.

Martalm

Esattamente da Masseria quasi al termine della Val Ridanna, in corrispondenza dell’Hotel Schneeberg, dovrete svoltare verso Bergl. Dopo aver compiuto un bel po’ di tornanti in auto, raggiungerete il piccolo borgo e lì potrete parcheggiare l’auto.

Da qui ci siamo incamminati poi sulla strada forestale sterrata percorribile con i passeggini da trekking. Noi in questa vacanza abbiamo optato per lo zaino portabimbo (noleggiato a Masseria)!

Durante tutto il percorso ci ha tenuto compagnia la “musica” dell’acqua di un torrente. Dopo una camminata di 45 minuti siamo giunti a Martalm, a 1750 m, dove abbiamo trovato ad accoglierci mucche, maialini e giochi!

È stata l’escursione della nostra prima giornata in montagna a Racines, una malga facile e veloce da raggiungere adatta alle famiglie.

val Ridanna escursioni
Strada forestale sterrata che conduce a Martalm

Val Ridanna con bambini
Simone e Alessandro nello zaino portabimbo sulla forestale per Martalm

Percorso a piedi scalzi in Val Racines

Questo sentiero lo potrete fare anche nel pomeriggio dopo aver compiuto un’escursione in qualche malga. Noi infatti abbiamo fatto così (mattina a Martalm e tardo pomeriggio qui).

Il sentiero a piedi scalzi” si trova appena dopo Colle e gli impianti di risalita, esattamente a Racines di Dentro. Potrete parcheggiare la vostra auto al Maso Pulvererhof (distante 2 km dal maso Larchhof) e in circa 10 minuti sarete giunti alla vostra meta. Oppure, come abbiamo fatto noi, parcheggiare nelle vicinanze dell’Hotel Larchhof così potrete fare una bella passeggiata. Da qui il percorso è segnalato, calcolate venti minuti per giungere al sentiero.

Ma cos’è il sentiero a piedi scalzi? È un percorso di 400 m da compiere rigorosamente a piedi nudi per entrare maggiormente in contatto con la natura. Camminerete su materiali differenti come corteccia, sassi, erba, diversi tipi di legno, tronchi e sottobosco.

Al termine di esso c’è una vasca con un percorso kneipp. Ovviamente non potevo esimermi nel compierlo e con me l’ha fatto il piccolo Ale (con le scarpe però).

In ultimo non potevo provare di certo la gioia di immergere i piedi nel torrente! Mamma mia com’era gelida l’acqua, ma è da provare assolutamente.

Racines
Sentiero a piedi scalzi a Colle

Bergalm e la cascata Gurgl

Il tragitto, compiuto per arrivare a Bergalm, malga a poca distanza dal maso dove alloggiavamo, ci ha lasciato a bocca aperta. Raggiungete Valle di Sopra e, seguendo le indicazioni per la malga, arriverete ad un parcheggio dal quale parte una strada forestale sterrata ben ombreggiata.

Facendo una piccola deviazione sul percorso, inoltrandovi in un sentiero naturalistico, potrete ammirare la bellissima cascata Gurgl (fattibile solo con zaino portabimbo) che compie un salto di parecchi metri. Se invece proseguirete lungo la forestale, fattibile con passeggino da trekking, giungerete alla malga Bergalm e ancora più avanti a Ontrattalm.

Val Giovo
Cascata Gurgl

In malga vi attenderanno prati verdi, pascoli, mucche e caprette! Questa piacevole escursione dura 1 ora e mezza ma tenete presente che alcuni tratti della forestale sono abbastanza impegnativi con il passeggino. Fattibile ma un pochino faticoso.

Per sapere molti altri dettagli leggete il mio post “Bergalm: escursione in malga con bambini in Val Giovo”.

malghe Vipiteno
Bergalm

Castello Wolfsthurn

Durante i giorni in montagna abbiamo trovato solo un giorno di maltempo. Ma di certo non siamo rimasti chiusi in casa! Castelli, musei e tanto altro possono venire in aiuto. Noi abbiamo scelto di visitare durante le ore mattutine il Castello Wolfsthurn a Mareta, frazione di Racines.

È un castello barocco situato sopra una collina e all’interno è presente un museo di caccia e pesca. La pesca è il grande amore di Andrea, quindi non potevamo di certo perdercelo. Era incantato a guardare canne, mulinelli, ami e pesci!

Nell’ala principale del castello sono aperti al pubblico tre piani: nel primo si trova esposta la mostra della caccia e della pesca, al secondo si ammirano le sale eleganti con l’arredamento originario e al terzo ci sono sale didattiche.

La visita al castello può essere una buona idea in caso di brutto tempo (cioè quello che è capitato a noi).

La Miniera in Val Ridanna

Nel pomeriggio invece ci siamo diretti al Mondo Miniere a Ridanna. Con una visita guidata di 45 minuti abbiamo scoperto come venivano estratti i minerali (argento, piombo e zinco) nel giacimento di Monteneve, situato tra la Val Ridanna e la Val Passiria, e come funzionavano i macchinari dai quali si otteneva la polvere di questi minerali.

Sul Monteneve, a circa 2000-2500 m s.l.m., si era costituito un villaggio di minatori. Mille persone completamente isolate in alta montagna! Questo insediamento fu il più alto d’Europa e rimase abitato fino al 1960. Oggi questa montagna è attraversata da un labirinto di 150 km di gallerie.

A causa del Covid-19 queste gallerie sono chiuse quindi il tour con il trenino in miniera e i programmi dedicati ai bambini sono al momento sospesi (ma chiamate sempre prima di andare possono aver modificato le visite). Un piccolo regalo però ai bimbi viene fatto: potranno tornare a casa con un prezioso sasso ricco di minerali!

Consiglio la visita della miniera a qualsiasi età!C’è anche un’interessante museo da poter visitare dove potrete vedere esposti minerali e filmati.

Val Ridanna
Miniera in Val Ridanna

Saxner Hutte a Racines Giovo

Per raggiungere la malga Saxner Hutte (1949 m) dovrete prendere gli impianti di risalita che si trovano a Colle. In poco più di 10 minuti la cabinovia Racines Giovo vi porterà a 1800 metri. Appena arrivati in cima vi renderete subito conto della bellezza del paesaggio: se andrete a sinistra inizierete il Mondo Avventura Montagna (ve lo spiego nel paragrafo seguente), se invece andrete a destra vi incamminerete prima verso la malga Wasserfaller e poco dopo malga Saxner.

Noi abbiamo provato questa semplice passeggiata fino a Saxner Hutte su ampia forestale, fattibile anche con passeggino da trekking, perché eravamo curiosi di vedere il bel panorama che da qui si gode su tutta la Val Ridanna.

Malga a misura di famiglie con bambini per i molti giochi presenti e soprattutto per l’ottimo cibo! Ho mangiato il piatto tipico altoatesino: uova, speck e patate saltate davvero super!

Ridanna
Panorama dalla malga Saxner Hutte sulla Val Ridanna
malghe val Ridanna
Malga Saxner Hutte

Mondo Avventura Montagna a Racines Giovo

Il sentiero Mondo Avventura Montagna si trova 1875 m a monte della cabinovia Racines Giovo ed è adatto alle famiglie con bambini. Collocato tra malghe, prati verdi e panorami mozzafiato.

Si snoda in un percorso ad anello durante il quale potrete deviare per la Malga Rinner e Malga Calice per fare un buon pranzo o la merenda. È un bel modo per trascorrere una giornata in montagna imparando attraverso i vari cartelli esplicativi i segreti della natura!

Un itinerario semplicissimo adatto a tutte le età e percorribile interamente con il passeggino! Dura un’oretta ma calcolate qualcosa in più visto le tante postazioni di gioco per i bambini! Non sarà facile portarli via! Noi abbiamo deciso di percorrerlo nel primo pomeriggio. In mattinata abbiamo fatto l’escursione fino alla malga Saxner Hutte e lì ci siamo fermati per pranzo.

Troverete diverse stazioni tra giochi d’acqua, scivoli con il tunnel (non ho contato le volte che l’abbiamo fatto), mondo delle formiche, mondo delle marmotte, la torre di avvistamento degli scoiattoli alta 24 metri e tanto altro ancora. L’accesso a Mondo Avventura Montagna è gratuito.

Val Ridanna con bambini
Scivolo a Mondo Avventura Montagna

Cascate di Stanghe

Non è possibile tornare a casa senza aver visto le Cascate di Stanghe in Val Racines. È un’escursione imperdibile!

Le Cascate di Stanghe si trovano in una gola di marmo bianco puro e si estendono dal paese di Stanghe, all’inizio della Val Racines, fino a Ponte Giovo. Dapprima camminerete all’interno del bosco per una ventina di minuti dove il torrente vi terrà compagnia. Poi comincerà la vera avventura. Scalini e ponti di legno sospesi conducono attraverso la gola alla scoperta delle cascate. Percepirete benissimo il rumore e la potenza dell’acqua!

La cascata l’abbiamo visitata di mattina e in un’ora siamo arrivati alla fine del percorso che termina al punto ristoro Jaufensteg.

cascate di stanghe
Ponti sospesi alle Cascate di Stanghe

Dopo la visita alle cascate di Stanghe ci sono 3 modi per ritornare al parcheggio. In pullman oppure percorrendo due tipi differenti di sentieri. Il percorso scelto da noi (il sentiero 1A) assolutamente non è fattibile con passeggino ma solo con zaino porta bimbo. Inizia con una strada asfaltata in salita e poi si snoda in un sentiero in mezzo al bosco in discesa. Facendo questo percorso si passa davanti alle rovine del Castello Reifenegg.

Durata della discesa 1 ora e mezza.

Vipiteno e dintorni: passeggiate ed escursioni

Queste qui di seguito sono sempre escursioni testate da noi.

Vipiteno

Se deciderete di trascorrere le vostre vacanze nella zona della Val Racines dovrete mettere in conto una visita a Vipiteno. La cittadina più settentrionale d’Italia è davvero di una bellezza indiscussa grazie al suo centro medievale ben conservato infatti fa parte dell’Associazione Borghi più belli d’Italia”.

Concedetevi una passeggiata tra le vie dei Portici e visitate le molte chiese presenti (Vipiteno è stata soprannominata per questo la Norimberga del Tirolo) e anche il Municipio perché è davvero un gioiello dei palazzi civici del Tirolo.

È comodo da raggiungere se parcheggerete l’auto al parking della cabinovia (0.40 centesimi all’ora). In 10 minuti a piedi sarete nel caratteristico centro! Ma oltre a questo molte sono le passeggiate che partono da qui!

Monte Cavallo – Rossy Park

Nella zona di Racines Vipiteno ci sono molte escursioni da poter fare. Innanzitutto da Vipiteno parte la funivia Monte Cavallo che in poco più di dieci minuti vi porterà in quota a 1860 m.

Proprio accanto alla stazione a monte di Monte Cavallo si trova il Rossy Park, uno zoo con animali di montagna da accarezzare, lama e alpaca. Inoltre come novità una zona giochi d’acqua composto da 3 stagni poco profondi, uno scivolo lungo 40 metri e due terrazze dove poter prendere il sole e rilassarsi.

Monte cavallo Rosskopf
Rossy Park vicino alla stazione a monte di Monte Cavallo

Monte Cavallo Vallmingalm

Dopo aver preso la cabinovia Monte cavallo Rosskopf ed essere arrivati in cima abbiamo deciso di dirigerci a Vallmingalm (vedrete segnalato anche Malghe di Valmigna). Dovrete oltrepassare il Rossy Park e seguire le indicazioni.

In circa 20 minuti giungerete, attraverso un sentiero leggermente in salita, al laghetto di Monte Cavallo. Da qui tramite molti scalini comincerete a scendere e a camminare poi all’interno del bosco. In poco meno di un’ora raggiungerete Vallmingalm. Non una ma bensì un gruppo di malghe le quali conservano il loro aspetto originario. E poi mucche, caprette e giochi per i bambini

Pranzate nella malga che vi ispira maggiormente. Noi abbiamo scelto malga Jorgner Kaser e i piatti erano davvero squisiti! Se volete maggiori informazioni leggete il mio post”Malghe Vipiteno: escursione a Vallmingalm sul Monte Cavallo“.

montagna estate
Vallmingalm – malghe di Valmigna

Val Racines, Val Ridanna e Val Giovo: informazioni utili

Dove dormire

Sicuramente si ha l’imbarazzo della scelta. La Val Giovo è la valle più tranquilla con pochi masi e strutture ricettive. Anche la meno conosciuta a livello turistico quindi vi troverete circondati dalla natura e basta. Invece la Val Ridanna (con i paesi di Stanghe, Mareta, Gasse e Ridanna) e Val Racines sono decisamente più popolati e con molti Family hotel e resort, residence e masi.

Noi abbiamo scelto un maso in Val Giovo che si sposava maggiormente con il nostro concetto di vacanza in montagna in totale relax e lontano dal caos. L’appartamento era abbastanza grande e pulito. Non potevamo fare scelta migliore!

Val Racines
Alessandro e le galline del maso

I bambini sono stati a contatto con gli animali del maso tutta la settimana. Al risveglio, prima di partire per le nostre escursioni, andavano a dar da mangiare alle galline e alle caprette. Invece al ritorno nel maso, dopo tutta la giornata tra i monti, andavano a salutarle nuovamente e trascorrevano con loro alcune ore prima di cena.

Racines Giovo
Andrea e le caprette del maso

Dalla finestra della cucina inoltre potevo vederli giocare nel parco giochi allestito dai proprietari del maso per i loro figli e per quelli dei clienti. Li ho visti davvero felici.

Quindi scegliete la struttura in base alle vostre esigenze. Ce n’è per tutti i gusti! Per altre informazioni o dubbi consultate il sito dell’Ufficio turistico di Racines.

Active card

L’Active Card (Premium o Light) è un biglietto che viene rilasciato a chi decide di soggiornare nella zona Racines Vipiteno. Questa carta vi permetterà di usufruire in modo gratuito di molte attività.

Se desiderate prenotare fate attenzione a quale struttura ricettiva aderisce all’iniziativa. Noi ne eravamo in possesso e non abbiamo pagato nessun impianto di risalita, siamo entrati gratis alle Cascate di Stanghe e vi permetterà di visitare numerosi musei. Inoltre potrete viaggiare gratis su tutti i mezzi pubblici dell’Alto Adige e visitare la città di Vipiteno con una guida.

Vi farà risparmiare un po’ di soldi. E quando si viaggia in famiglia non è un dettaglio di poco conto.

Dove si trova la Val Racines

Per giungere in Val Racines, provenendo da Milano, abbiamo percorso l’autostrada A4 prendendo l’uscita Peschiera del Garda. Da qui imboccato poi l’autostrada del Brennero A22 uscendo al casello di Vipiteno. Seguite in ultimo le indicazioni della valle che vi interessa.

La Val Racines, Ridanna e Giovo si trovano ad un’altitudine che varia da 950 a 1500 s.l.m.

Val Racines, Val Ridanna e Val Giovo: il nostro parere

Le sensazioni che ho provato una volta arrivati a destinazione in Val Giovo sono state di stupore misto a gioia. Non potevo credere ai miei occhi. Davanti a me montagne, distese di prati verdi, poche case e il tradizionale campanile a punta che contraddistingue la chiesa altoatesina.

Val di Giovo
Il bellissimo panorama della Val Giovo

Sono sincera con voi, nel momento in cui siamo partiti mi sono scese le lacrime di felicità. Ma anche lacrime di malinconia per lasciare, seppur temporaneamente, un posto così bello. La montagna è proprio entrata nel mio cuore e mi auguro di poter rivedere questi panorami ricoperti dalla coltre bianca nel prossimo inverno. Oppure in autunno con il foliage va bene lo stesso!

La zona escursionistica Racines Giovo con i numerosi sentieri, le malghe, i prati fioriti ed i laghetti d’altura è un bellissimo mondo per gli amanti delle camminate sia facili che impegnative. Dopo quello che vi ho raccontato vi ho convinto a far le valigie e prenotare una vacanza a Racines? Fatemelo sapere nei commenti!

Irene ▪ viaggi da mamme ▪ 

3 Comments

  1. Federica says:

    Quante belle attività per i bimbi

    1. Irene says:

      Una più bella dell’altra!!! 🙂

  2. Andreea says:

    Come si chiama il maso?

Leave a comment

Your email address will not be published.