Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni

Posted on

Visitare Venezia con i bambini, la Serenissima

Visitare la città di Venezia era nella mia mente già da diversi mesi e l’occasione si è presentata quando abbiamo ricevuto l’invito da parte di Valeria, nostra nuova collaboratrice, di soggiornare presso la sua abitazione Casa Lara come suoi ospiti. Non potevamo rifiutare una così bella proposta.
Tutto si è concretizzato un weekend di metà marzo. Ero felice di ritornare a Venezia dopo vent’anni dalla mia ultima visita nella città lagunare. L’unica differenza, dalla volta precedente, era che avremmo trascorso tre giorni a Venezia in formato famiglia.

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - panorama sullo sfondo dell'Isola di San Giorgio -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – panorama sullo sfondo dell’Isola di San Giorgio –

Purtroppo il tempo passa impietoso ed i miei ricordi erano un pò sbiaditi, ritornati nitidi di colpo dopo aver messo piede fuori dalla stazione di Venezia Santa Lucia. Questa città mi riporta alle prime gite fuori porta con il fidanzato dell’epoca.

Visitare Venezia con i bambini: una delle città più turistiche

La Serenissima è una città turistica quasi tutto l’anno (il mese meno affollato è Gennaio) e troverete sempre molti turisti provenienti da tutte le parti del mondo. L’Italia ha delle bellissime città da visitare ricche di storia e noi italiani riteniamoci fortunati ad avere questo grande patrimonio culturale a portata di mano!

Io sono del parere che, chi si trova a visitare per la prima volta Venezia, non può pensare di non visitare le sue bellezze architettoniche più conosciute. Ad esempio Piazza San Marco, la Basilica e Palazzo Ducale. È come andare a Milano e non visitare il Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele II !!! Però, ribadisco, di certo la Serenissima non è soltanto questo, anzi.

L’aspetto fantastico di questa città è che dovunque vi giriate i vostri occhi saranno rapiti da un tripudio di colori e quel che vedrete vi rimarrà impresso nella memoria, o perlomeno questo è quello che è successo a me. Verrete catturati dal multicolor delle case, dal verde dell’acqua dei canali (rio), affascinati dal nero delle gondole, dal bianco del marmo che riveste le facciate dei palazzi e dallo scintillio delle pietre preziose che il sole fa brillare lungo Riva degli Schiavoni. Chissà quante volte avrete visto quadri dove queste immagini erano rappresentate! Venezia è favolosa, vi sembrerà di essere in un quadro vivente!

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - scorci di Venezia -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – scorci di Venezia –

In questo post cercherò di darvi tutte le informazioni necessarie affinchè vi stimoli la curiosità e vi faccia dire: “Ho voglia di fare le valigie e partire il prima possibile per Venezia!” 

Quindi di seguito troverete tanti suggerimenti per visitare Venezia in tre giorni.

Come raggiungere Venezia

Venezia la si può raggiungere in più modi: in treno, in auto, in aereo o nave.

Noi abbiamo optato per la prima soluzione. Il treno è davvero comodissimo partendo da Milano Centrale in due ore e mezza eravamo arrivati a destinazione. La stazione ferroviaria Venezia Santa Lucia, poi, si trova in un ottima posizione vicinissima ai vaporetti e al ponte di Calatrava che unisce piazzale Roma al luogo di arrivo e partenza dei treni. Se avete intenzione di recarvi in questa città potete provare a valutare, con un pò di tempo in anticipo, le offerte che ciclicamente Trenitalia propone. Noi abbiamo avuto la fortuna di prenotare i biglietti con l’opzione bimbo gratis!

Ovviamente tutto dipende da dove provenite ma l’auto, secondo me, non è il mezzo più idoneo per raggiungere questa città! Per il semplice fatto che il parcheggio giornaliero vi costerà un pò di soldi. Tutto, ovviamente, dipende da che parcheggio scegliete. Se decidete di parcheggiare a Mestre, che si trova sulla terraferma, poi tenete conto che dovrete riprendere il treno per arrivare a Venezia Santa Lucia percorrendo il Ponte della Libertà. Se parcheggiate la vostra quattroruote a Piazzale Roma, dove c’è l’autorimessa comunale o il Garage San Marco, vi trovate già a Venezia e qui il prezzo è intorno alle 30 euro al giorno.

Oltre a questi due mezzi di trasporto, di cui sicuramente il treno è quello preferito dalla maggiorparte dei turisti, sono in aumento le persone che raggiungono Venezia tramite  aereo o via mare per mezzo di navi da crociera.

Come muoversi a Venezia con i bambini

Mappa

Tengo a precisare che sono partita già da casa munità di mappa cartacea, almeno per capire dove fosse ubicato l’appartamento. La mappa la potete trovare in qualsiasi negozietto oppure alla stazione Venezia Santa Lucia appena arrivate, dato che è un punto vendita autorizzato. Tutti gli altri rivenditori li potete trovare sul portale Venezia Unica che, personalmente, mi ha aiutato molto.

Poi, devo essere sincera, in famiglia sono io quella con uno spiccato senso dell’orientamento e quindi, una volta percorso la strada che conduceva all’appartamento, la mappa è servita a poco. Tenetela nello zaino come ho fatto io! Solo all’occorrenza consultatela.

Se mi date retta non ve ne pentirete scoprirete delle calli misteriose con scorci affascinanti, palazzi con intonaci di colori differenti corrosi dall’aria salmastra e dall’umidità, panni stesi e ponticelli che conducono ad abitazioni private. A Venezia il bello è proprio “perdersi” per poter respirare a fondo l’anima della vera città!

Non fatevi trarre in inganno dalle molteplici calli segnate sulla mappa, è più semplice del previsto! Poi la segnaletica è ben distribuita.

Passeggini

Dopo aver pubblicato delle foto su Facebook del nostro primo giorno mi è stato chiesto, da alcune mamme, se fosse semplice girare a Venezia muniti di passeggino. Ecco, io non lo consiglierei. Noi questo problema non l’abbiamo avuto avendo Andrea di quasi 5 anni. Più che altro è una città piena di ponti e ponticelli insomma sollevare di continuo il passeggino per attraversare da una sponda all’altra non è il massimo. Munitevi piuttosto di marsupio se il vostro bimbo è ancora piccolino. A dire la verità sui ponti di Riva degli Schiavoni ci sono passerelle di facile utilizzo per passeggini e carrozzine.

Vaporetti

Essendo una città sull’acqua i mezzi di trasporto pubblici sono i vaporetti. Andrea, come penso tutti i bambini, è entusiasta solo all’idea di doverne prendere uno ogni qualvolta facciamo gite nei pressi di zone lacustri o marine. Quindi immaginatevi come poteva essere il suo stato d’animo a Venezia dato che per spostarsi da una zona all’altra è l’unico modo!!!

Però c’è una nota dolente: il costo. Ogni tratta costa € 7.50 e i bambini sotto ai sei anni non pagano. A noi è andata bene visto l’età di Andrea. Questo biglietto dura un’ora dalla convalida. Una cosa importantissima da segnalare: non arrivate in ritardo alle fermate dei vaporetti perchè sono puntualissimi!

Vi do un un’ulteriore consiglio, munitevi di biglietto turistico perché vi consente un uso illimitato dei vaporetti entro il periodo di validità prescelta. Date uno sguardo al portale Venezia Unica per maggiori informazioni.

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - Vaporetto sul Canal Grande -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – Vaporetto sul Canal Grande –

Gondole

Un giro in gondola offre la possibilità di avere una visione di Venezia completamente diversa da quella che si può percepire camminando tra le sue calli. Calcolate che il costo varia dalle 80 / 100 Euro per 40 minuti.

Volete fare un giro in gondola senza spendere una follia come abbiamo fatto noi? Ci sono dei punti a Venezia, detti stazi, in cui la gondola diventa traghetto trasportandovi da una riva all’altra del Canal Grande ad un prezzo irrisorio! Ad esempio il traghetto Santa Sofia che si trova proprio di fronte al Mercato di Rialto!

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - traghetto Santa Sofia -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – traghetto Santa Sofia –

Costo da noi pagato, essendo non residenti, 2 Euro a testa.

Visitare Venezia in tre giorni

I giorni che avevamo a disposizione erano soltanto tre. La prima cosa da sottolineare è che per visitare tutta Venezia questo lasso di tempo non è sufficiente ma noi ce li siamo fatti bastare concentrando le mete da vedere in un itinerario a prova di bambino. Andrea era da tempo che mi chiedeva “Mamma ma davvero a Venezia non ci sono strade dove circolano auto?”. Quindi era arrivato il momento di organizzare la nostra visita alla città lagunare.

Certo Venezia non è una meta proprio economica ma con diversi accorgimenti ci si può provare.

L’itinerario l’avevo già prefissato, purtroppo dato il poco tempo, era da stilare un elenco per forza. Ho privilegiato i percorsi che avrebbero entusiasmato maggiormente Andrea.

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - Chiesa di San Giorgio dei Greci, particolare campanile storto -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – Chiesa di San Giorgio dei Greci, particolare campanile storto –

 

Mi sarebbe piaciuto molto andare a visitare la Collezione Peggy Guggenheim di arte moderna ma, come prima visita alla città da parte di Andrea, non me la sono sentita. E quindi sarà per un’altra volta.

Per chi non lo sapesse Venezia è suddivisa in diversi quartieri (Sestrieri): Cannareggio, San Polo e Santa CroceDorsoduro, San Marco, Castello, Giudecca Lido e Isole meridionali, Murano Burano e Isole settentrionali. Il cuore è il Canal Grande attorno al quale si snodano tutti i Sestrieri. Ovvio che, con il nostro tempo a disposizione, vederli tutti era impossibile!

E ora passiamo ai suggerimenti utili per visitare la città in tre giorni. Via cominciamo, prendete nota.

Cosa vedere a Venezia con i bambini: 1° giorno

Piazza San Marco

Siamo arrivati nel nostro alloggio verso le 13:00. Il tempo di depositare i bagagli e via. Eravamo curiosi di conoscere le bellezze della Serenissima! Come prima tappa volevamo andare subito al cuore di Venezia: piazza San Marco. Dalla nostra abitazione era davvero vicina, solo 10 minuti a piedi. Prevalentemente abbiamo girato Venezia senza nessun mezzo di trasporto solo in alcuni casi, per ovvi motivi data l’impossibilità di raggiungimento della meta, abbiamo preso il vaporetto. Abbiamo avuto modo così di cominciare da subito ad entrate nel mood veneziano, “perderci” tra le sue calli, campi, campielli, salire e scendere dai vari ponticelli. Già questo, ve lo garantisco, è un divertimento per i bambini. Giocheranno a fare i piccoli esploratori!

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - Piazza San Marco -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – Piazza San Marco –

Solo successivamente abbiamo deciso di uscire dalle calli e percorrere Riva degli Schiavoni in direzione Piazza San Marco, costeggiando il mare. La prima opera architettonica vista è stata il Ponte dei Sospiri con la relativa foto ricordo.

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - Ponte dei Sospiri -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – Ponte dei Sospiri –

Palazzo Ducale

Lo potrete trovare proseguendo dopo il Ponte dei Sospiri. Anticamente sede del Doge e del governo veneziano per secoli, questo edificio andrebbe visitato in più giorni tanta storia racconta. Girando tra le sale ammirerete quadri, soffitti affrescati e tanto altro. Le soffitte ospitano le vecchie prigioni (Piombi), percorribili solo con visita guidata, noi le vedremo tra qualche anno visto il divieto di accesso per bimbi inferiori di 6 anni.

Di fatto la bellezza di Piazza San Marco, con il suo Campanile e la sua Basilica, Palazzo Ducale è qualcosa che qualsiasi libro di viaggio non riesce a trasmettere completamente fino a quando non ci si trova davanti. Li si capisce tanta magnificenza. Questo è il mio modesto pensiero.

Basilica di San Marco

L’ingresso alla Basilica è gratuito, si paga solo per vedere la Pala d’Oro un capolavoro di arte bizantina. La coda per l’accesso è stata relativamente breve. Gli interni della Basilica sono rivestiti da mosaici scintillanti, assolutamente da vedere!

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - Vista esterna della Basilica Di San Marco -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – Vista esterna della Basilica Di San Marco –

Campanile di San Marco

Il Campanile di San Marco è un’altra tappa irrinunciabile. Come per la Basilica anche qui la fila si è dissolta velicemente. Tramite ascensore in meno di un minuto si arriva alla sommità del Campanile e lo spettacolo che vedrete vi farà rimanere a bocca aperta, credetemi. Dalle quattro aperture, sui lati del campanile, si può ammirare tutta Venezia dall’alto. La salita costa 8 Euro mentre per Andrea, 5 anni, costo nullo.

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - Campanile di San Marco -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – Campanile di San Marco –
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - vista da un lato del Campanile su Chiesa di Santa Maria della Salute -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – vista da un lato del Campanile su Chiesa di Santa Maria della Salute –

Isola di San Giorgio

Altra escursione da fare è prendere il vaporetto, in modo da poter ammirare la bellezza di Venezia staccandosi da piazza San Marco, in direzione Isola di San Giorgio. Noi abbiamo goduto di un bellissimo tramonto con lo skyline di fondo.
Qui troverete la Chiesa di San Giorgio Maggiore dov’è possibile salire sul campanile e vedere da un’altra prospettiva Venezia, ammirando le calli dall’alto. Da lassù in cima, la città, sembra un labirinto!

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - panorama dall'Isola di San Giorgio -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – panorama dall’Isola di San Giorgio –

Cosa vedere a Venezia con i bambini: 2°Giorno

Mercato e Ponte di Rialto

Il secondo giorno, alla mattina, da casa nostra abbiamo attraversato tutto Sestriere Castello e successivamente Sestriere San Marco per poi sbucare di fronte al Ponte di Rialto. Una passeggiata che vi permetterà di ritrovarvi in calli e campi (piazze) davvero strepitosi.

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - Ponte del Diavolo -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – Ponte del Diavolo –

Lo sapete che un tempo il ponte di Rialto era fatto di legno? La parte centrale si poteva sollevare per lasciar passare le navi più grandi che trasportavano le loro merci preziose sul canale.

È d’obbligo fare tappa al Mercato di Rialto, il grande mercato della città da secoli! In questa zona troverete la vera Venezia. Colori e odori unici. Assolutamente impossibile non comprare il pesce fresco (lo potete trovare tutti i giorni tranne la domenica e il lunedì), noi lo abbiamo cucinato in casa e divorato!

Come vi accennavo nei paragrafi precedenti, proprio di fronte al Mercato di Rialto, c’è la postazione del traghetto Santa Sofia, una gondola che vi accompagnerà da una sponda all’altra. Noi abbiamo fatto andata e ritorno dato che piaceva molto ad Andrea, peccato duri poco.

Murano

Nel pomeriggio abbiamo visitato Murano, una delle Isole Settentrionali. Tramite il vaporetto in poche fermate eravamo sull’isola. È famosa in tutto il mondo per la produzione del vetro. Avevo intenzione di mostrare ad Andrea come lavorano il vetro e, appena sbarcati dal vaporetto, vi renderete conto che ci sono numerosi negozi che vendono oggetti fatti in questo materiale e fabbriche che li producono.

Abbiamo avuto la possibilità di vedere all’opera un Mastro vetraio mentre creava da una massa incandescente, tramite una canna metallica nel quale vi soffiava all’interno e una pinza, un bellissimo cavallino. Andrea è rimasto a bocca aperta e pure io ad essere sincera!

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni

Cosa vedere a Venezia con i bambini: 3°Giorno

L’ultimo giorno ci siamo diretti verso l’Arsenale, nei secoli scorsi il maggiore cantiere navale d’Europa. Qui producevano barche di ogni tipo. Ci tenevo tanto anche a visitare il Museo Navale con Andrea ma purtroppo era chiuso per rifacimento padiglioni! Sarà un buon pretesto per tornare un’altra volta a Venezia!

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni

Proseguendo in direzione sud ci diamo diretti all’area verde presente a Venezia: i giardini della Biennale. Qui Andrea si è divertito giocando un po’.

Tornando verso casa abbiamo fatto una leggera deviazione per poter visitare, come ultimo luogo prima della partenza, la Libreria Acqua Alta. Una libreria davvero fuori dagli schemi! Troverete libri accatastati all’interno di barche e gondole! Noi abbiamo comprato una stampa in bianco e nero, cercata con cura tra le tante che hanno, come ricordo di questa splendida città.

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni

Cosa e dove mangiare a Venezia

Come tutte le città la decisione del dove mangiare è ardua visto la moltitudine di ristoranti, osterie o trattorie. Molti offrono svariati menù turistici, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Principalmente pranzavamo e cenavamo a casa, ma ci siamo fermati alla Trattoria da Jonny, in Sestriere Castello, dove abbiamo cenato divinamente con dei primi a base di pesce. Vi consiglio inoltre di passare, per uno spuntino o pranzo veloce, da Farini un fornaio in Sestriere Castello dove potete trovare pane, focacce, pizze, panini farciti davvero top e con prezzo modico.

Un’altra interessante esperienza da provare, se avete bimbi che si adeguano facilmente, è andar per bacari (osterie), fare l’aperitivo e assaggiare i famosi cicchetti accompagnati da n’ombra de vin o da uno Spritz! A Venezia è tradizione!

Dove alloggiare a Venezia

Noi, come vi ho accennato all’inizio, siamo stati ospiti di Casa Lara un appartamento che si trova a Sestriere Castello. Vi rimando a questo post dove trovate tutti i dettagli della casa, con i suggerimenti utili per scegliere al meglio l’alloggio e i vantaggi che ne derivano nel sistemarsi in un appartamento con bambini. A Casa Lara ci siamo trovati divinamente e sentiti come a casa nostra. Se ci fate un pensierino dite che vi mando io 😉.

Certamente Venezia offre una vastità di soluzioni. Noi avevamo a disposizione l’appartamento di Valeria ma, credetemi, ci sono una marea di alberghi o case che possono fare al caso vostro. Tutto dipende dal periodo in in cui avete intenzione di andarci, dalla zona e da che budget avete.

Se come noi avete pochi giorni a disposizione per visitare la città vi consiglio di fare la scelta dell’alloggio, che sia appartamento o hotel, in base alla sua posizione. Deve essere strategica e abbastanza centrale! In modo da sfruttare al massimo il vostro tempo per visitare tutto quello che la città offre.

Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni - sullo sfondo Chiesa Santa Maria della Salute -
Cosa vedere a Venezia con i bambini in tre giorni – sullo sfondo Chiesa Santa Maria della Salute –

In conclusione

I nostri giorni trascorsi a Venezia sono stati pochi ma intensi. Il cuore mi si riempie di gioia quando sento Andrea che a distanza di settimane chiede o parla ancora di Venezia. Sicuramente i vostri bambini saranno colpiti da questa particolare città, perchè di sicuro è unica nel suo genere e nel mondo non ne esiste una uguale 😉.

Irene ▪ viaggi da mamme ▪

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.