Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Posted on

 

Crociera nell’Oceano Indiano: come vedere più luoghi

Oggi accogliamo con piacere una famiglia di croceristi. Mamma Carlotta con il principe di casa Leonardo, di sei anni, e suo marito. Questa è la loro sesta crociera ed a quanto pare non si fermeranno qui! Ecco il racconto del loro diario di viaggio con tanti spunti e consigli utili per chi vuole organizzare una crociera con i bambini.

Per le vacanze di Natale abbiamo deciso di fare un viaggio in India passando per le Maldive e la magnifica isola dello Sri Lanka a bordo di una nave Costa Crociere.

Crociera con i bambini sulla nave Costa neoClassica

Questa volta ad attenderci, dopo un volo diretto Milano Malpensa-Mumbai, c’era la nave più piccola della Flotta, Costa neoClassica. Avendo viaggiato sempre con imbarcazioni molto grandi, non nascondo che avevo parecchi timori sulla dimensione e sull’organizzazione della stessa.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Le mie perplessità sono durate pochissimo. Tutto è curato nei minimi dettagli. Nonostante gli spazi ristretti non abbiamo mai fatto fila al buffet, a bordo piscina nella zona solarium di lettini ce n’erano sempre di disponibili per prendere un po’ di sole e siamo stati assistiti dal personale in ogni nostra esigenza come solo Costa sa fare.

La vita in nave è un susseguirsi di spettacoli, musica, intrattenimento per grandi e piccoli e momenti di relax. Grazie allo Squok Club i bambini si divertono facendo molti giochi e attività in totale sicurezza, mentre i genitori possono bere un ottimo cocktail sdraiati al sole.

Crociera nell’Oceano Indiano con i bambini: le tappe del nostro viaggio

L’itinerario ci ha da subito affascinato: due giorni a Mumbai (India), un giorno a New Mangalore (India), un giorno a Cochin (India), tre giorni a Malè (Maldive), un giorno a Colombo (Sri Lanka), uno giorno a Mormugao (India) e gli ultimi due di nuovo a Mumbai. Per un totale di quattordici giorni tra navigazione e luoghi visitati.

Per questa crociera abbiamo scelto di fare tutte le escursioni organizzate con Costa visto che non conoscevamo bene i luoghi e avendo un bambino di quasi sei anni volevamo andare sul sicuro.

Mumbai, l’antica Bombay

Mumbai o Bombay, nome con cui era conosciuta fino a poco tempo fa, è la più grande città dell’India. È la capitale del cinema indiano, Bollywood (un gioco di parole tra Bombay e Hollywood), e il termine utilizzato per indicare l’industria cinematografica in lingua Hindi.

Mumbai è divisa in diversi quartieri. L’area più ricca e turistica è Mumbai Sud ricca di hotel e ristoranti. Il centro nord, invece è caratterizzato da una delle più grandi bidonville del mondo: il quartiere di Dharavi. Il sobborgo occidentale è considerato la zona medio borghese abitata per lo più da commercianti.

Per quanto riguarda la religione Mumbai, come il resto dell’India, è caratterizzata da una vasta gamma di credenze: la maggior parte della popolazione è di credo induista, seguito dall’Islamismo, dal Buddismo e da religioni meno conosciute come il Giainismo e il Sikhismo.

A Mumbai, il primo giorno, abbiamo optato per la visita all’Isola di Elefanta con il suo tempio induista. L’isola dista circa un’ora di barca da Mumbai.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Appena sbarcati sull’isola potrete prendere un trenino che porta ai piedi del tempio: bisogna affrontare con coraggio 120 scalini per arrivare in cima! Tutt’intorno bancarelle di vario genere, stoffe coloratissime, incensi, spezie e tantissime scimmiette. Fate attenzione perché questi simpatici animali tentano di aprire gli zaini per prendere del cibo!

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Una volta giunti nella parte più alta del tempio, credetemi, lo spettacolo lascia senza fiato. È un meraviglioso tempio induista, dedicato al Dio Shiva, una delle tante divinità indiane adorate. Questa escursione è stata abbastanza faticosa ma ne vale assolutamente la pena e ve la consiglio!

Il secondo giorno abbiamo girato Mumbai in bus. La città è caotica, i clacson suonano in continuazione e muoversi non è sicuramente semplice, anzi. Ma il fascino di Mumbai con i suoi suoni, profumi e colori non ha eguali.

Cochin

A Cochin, invece, abbiamo voluto visitare un villaggio di pescatori per passare una giornata a contatto con loro. Con la natura, con il mare e con il sole. Le case sono tutte fatiscenti, senza porte perché chiunque può entrare, tutti sono ospiti. Le persone sono solari e ospitali nonostante non abbiano nulla.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Leonardo ha assistito ad una lezione in una scuola e ne è rimasto molto colpito, il loro metodo scolastico è molto simile al metodo Montessori che lui vive quotidianamente nella scuola che frequenta a Milano, quindi si è sentito un po’ come se fosse a casa. Inoltre, in quella giornata, era considerato “l’ospite d’onore” cosa che gli ha fatto estremamente piacere.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Dall’India ci siamo spostati, dopo un giorno di navigazione, alle meravigliose Maldive.

Maldive

I nostri tre giorni alle Maldive sono stati caratterizzati da una parola d’ordine: snorkeling! Abbiamo visitato tre differenti isole, una più bella dell’altra! Mare cristallino, un’infinita varietà di pesci e un clima decisamente caldo. Leonardo ha provato per la prima volta a fare questo sport e non voleva più smettere!

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Ogni isola alle Maldive è occupata da un Resort, in virtù della politica locale “un’isola, un Resort”.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Il primo giorno siamo stati al Bandos Island Resort molto semplice ed essenziale. Circondato da una natura incontaminata è un piccolo resort, dove viene lasciato poco spazio al lusso per far assaporare al meglio la meravigliosa vastità della spiaggia.

Qui la barriera corallina è meno ricca di pesci ma siamo riusciti a vedere, per la gioia di Leonardo, tanti piccoli branchi di squali pinna nera. Una specie molto diffusa nelle barriere coralline dell’Oceano Indiano. Abbiamo pranzato, con vista mare, nel ristorante del Resort che proponeva una varietà di pesce alla griglia accompagnato da un gustoso cous cous.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Il secondo giorno abbiamo visitato il Cinnamon Island Dhonveli Resort con e sue ampie spiagge di sabbia bianchissima e splendide acque cristalline. Anche questo resort è caratterizzato da una ricca vegetazione tropicale e da una meravigliosa laguna ricca di piccoli pesci colorati. Qui troviamo anche un’ampia piscina, un bar, un ristorante a buffet e uno alla carta. Noi abbiamo scelto di pranzare in quest’ultimo, attratti dal menu ricco di portate di carne, pesce e verdure tutto rigorosamente cucinato sulla piastra.

Il terzo giorno siamo stati all’Adaaran Select Hudhuranfushi Resort, molto più grande e lussuoso rispetto agli altri. La spiaggia ampia e bianchissima, le lagune naturali, la ricca vegetazione e la vastissima varietà di pesci lo portano al primo posto della mia personale classifica.

Molto adatto ai bambini, infatti oltre ad una meravigliosa altalena nell’acqua, il resort ci offre anche una grande piscina e un bel parco giochi. Molto carini anche i negozietti presenti sull’isola.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Qui abbiamo visto numerosi pesci, differenti rispetto a quelli incontrati nelle altre isole. La barriera corallina è facilmente accessibile anche ai bambini o a chi, come me, non è molto amante dello snorkeling.

Dopo questi giorni idilliaci abbiamo ripreso la navigazione per 24 ore. Le abbiamo trascorse tra piscina, giochi d’animazione, centro benessere e cocktails. Così siamo giunti in Sri Lanka.

Sri Lanka

L’isola dello Sri Lanka, viene chiamata dagli abitanti del luogo la “lacrima dell’India”, per la sua particolare forma a goccia e la sua vicinanza allo stato indiano. In Sri Lanka abbiamo scelto di visitare la sua capitale, Colombo, con i suoi meravigliosi templi buddisti.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini India, Maldive e Sri Lanka foto
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini India, Maldive e Sri Lanka foto

È un’escursione perfetta per chi, come noi, vuole assaporare le bellezze della città da un punto di vista sia storico che culturale lasciando anche uno spazio per lo shopping.

Lasciato il porto ci siamo diretti con il pullman verso Cinnamon Gardens il quartiere che ospita ambasciate e musei. Visitando Colombo si rimane da subito colpiti dalla presenza alternata di vecchi edifici storici e tradizionali ai grandi grattacieli, per lo più in costruzione. Questi ultimi sono affiancati a meravigliosi templi buddisti.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

L’anima della città si alterna tra vecchio e nuovo, tra tradizione e modernità.

Il nostro tour è proseguito in direzione della Cattedrale di Santa Lucia e del meraviglioso tempio buddista di Asokaramaya. Per la visita di questo tempio, come per la maggior parte dei templi buddisti, è necessario togliersi le scarpe e coprirsi spalle e gambe. L’interno del tempio colpisce per le sue innumerevoli rappresentazioni del Buddha e per la loro maestosità. Un tripudio di colori che lasciano a bocca aperta chiunque entri per la prima volta in questo tempio.

Qui troviamo dipinti ottimamente conservati che rappresentano le varie fasi della vita del Buddha. All’esterno, invece, possiamo ammirare i monaci in preghiera ed i fedeli che portano acqua profumata, fiori ed incensi come offerta al tempio.

Proseguiamo verso il Viharamahadevi Park, un parco verde e molto ben curato ricco di sentieri, fontane, monumenti e ovviamente la statua del Buddha.

Il tour prosegue in pullman con tappe fotografiche al Museo Nazionale di Colombo, al tempio di Seema Malakaya e al Palazzo del Vecchio Parlamento per poi tornare. dopo una sosta per lo shopping nel tardo pomeriggio. alla nostra nave. In questa escursione non è prevista una vera e propria sosta pranzo, noi ci siamo portati dei panini preparati sulla nave e acquistato della carne al curry con contorno di riso in un locale tipico.

Marmugao

Il giorno seguente si sbarca a Mormugao dove, dopo un giro per i dintorni ricchi di vegetazione, ci si può rilassare sulla spiaggia di Goa. Certo non è il mare delle Maldive ma ha comunque il suo fascino.

Il giro panoramico di Goa prevedeva diverse tappe tra cui la Cattedrale della Sé dedicata a Santa Caterina, la Basilica del Bom Jesus che ospita le spoglie di San Francesco Saverio e il Tempio Shri Mangeshi, un tempio di rara eleganza, dedicato al Dio Shiva completamente decorato con oro e argento.

Appena si entra nel cortile del tempio si ha subito una sensazione di pace e serenità. All’entrata le donne offrono composizioni di fiori da lasciare all’ingresso, tutt’intorno si può percepire un magnifico profumo di incenso che ancora oggi ricordo.

Dal tempio ci si sposta in un albergo del posto dove, dopo aver pranzato a buffet nel loro ristorante con tipiche pietanze indiane, ci si può rilassare sulla spiaggia.

Mumbai (rientro)

Gli ultimi due giorni li abbiamo passati a Mumbai: il primo giorno abbiamo deciso di rivisitare la città a piedi e devo dire che è stata un’esperienza molto coinvolgente. Camminare in mezzo alle strade, alla gente, sentire gli odori e i sapori della città ci ha lasciato un segno nel cuore.

Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka
Crociera nell’Oceano Indiano con bambini: India, Maldive e Sri Lanka

Dopo giornate così impegnative non vedevamo l’ora di ritornare in nave e goderci un’ottima cena al ristorante: ogni sera veniva servito un menù regionale diverso composto da antipasto, primo, secondo contorno e dolce, il tutto servito comodamente a tavola da dei gentilissimi camerieri.

Crociera nell’Oceano Indiano con i bambini: il nostro parere

Come dopo ogni crociera, torniamo a casa con la gioia di aver visitato posti incantevoli, ci sentiamo persone più ricche per aver conosciuto gente diversa da noi e per aver incontrato nuovi piccoli bambini hanno fatto amicizia con Leonardo.

Ci siamo sentiti accolti e coccolati da tutte le persone che lavorano sulla nave, che nonostante vivano per mesi lontani dai propri cari, hanno sempre un sorriso per tutti.

E per quanto riguarda l’India non ci sono parole per esprimere quanto sia affascinante e meravigliosa. Per la prima volta mi è scesa una lacrima quando ho dovuto salutarla. Perché se vi recate in questa terra, state pur certi che l’India vi rimarrà nel cuore.

Al prossimo viaggio,
Carlotta

(Foto e testo di Carlotta)

Altre informazioni utili per fare una crociera con i bambini

Il racconto di Carlotta è stato inerente alla crociera trascorsa in famiglia con la Costa NeoClassica. Se volete altre informazioni, e siete curiosi di leggere altri racconti a bordo della flotta Costa, ai seguenti link troverete ciò che vi potrà servire:
Crociera nel mar dei Caraibi con bambini: Costa Atlantica
Crociera nel Mar dei Caraibi con bambini: itinerario Costa Magica

Su di  lei: Mi chiamo Carlotta, ho 33 anni, sono mamma di un allegro bambino di sei e sposata da sette anni. Ho viaggiato molto in coppia con mio marito e continuo a farlo anche con Leonardo sin da quando aveva pochi mesi. Abbiamo visitato numerosi luoghi in Italia, in Europa ma soprattutto in giro per il Mondo e non abbiamo intenzione di fermarci! Ancora tanti luoghi da visitare ci aspettano a braccia aperte! Viaggiare mi fa sentire libera e felice. Una frase di Anne Carson che mi ha da sempre accompagnata nei miei viaggi è: “L’unica regola del viaggio è non tornare come sei partito. Torna diverso”.

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.