Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni

Posted on

 

Visitare il Monferrato in un weekend con bambini.

Quando è arrivata la proposta di una collaborazione per visitare il Monferrato, da parte del relativo Ufficio del Turismo, l’abbiamo accolta con molto entusiasmo. Casale Monferrato, il basso Monferrato e le sue morbide colline erano già nella nostra lista dei luoghi da vedere da molto tempo.

Quindi quale momento migliore per esplorarlo? Peccato per il meteo. Non è stato un weekend assolato di metà maggio come speravamo. Si sono alternati momenti di pioggia, nella giornata di sabato, a nuvole grigie domenica. Questo non ha impedito di certo andare ad esplorare il territorio. Con piccole variazioni, tutto si è svolto perfettamente.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - panorama sullo sfondo il Castello di Uviglie
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – panorama sullo sfondo il Castello di Uviglie

Eccovi quindi il riassunto del nostro weekend in Monferrato. Ma soprattutto, se vi chiedete “Nel Monferrato cosa vedere?”, in questo post troverete le risposte.

Visitare il Monferrato: itinerario alla scoperta della città di Casale

La nostra base di partenza per esplorare il basso Monferrato è stata la città di Casale. Una delle capitali storiche di questo territorio e anche una tra le più belle città del Piemonte. Casale Monferrato è collocato in una zona pianeggiante tra le prime colline del Monferrato, le risaie del Vercellese e il fiume Po. Il nostro blogtour è partito proprio da qui. È davvero una città affascinante e ricca di storia con il suo castello, il Duomo e la splendida Sinagoga. Ma non solo!

Ecco di seguito cosa vedere a Casale Monferrato. Una lista di monumenti, piazze ed edifici che meritano di essere visitati, itinerario fattibile anche se avete una giornata a disposizione per visitare la città come abbiamo fatto noi.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - panorama di Casale Monferrato dal Castello dei Gonzaga
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – panorama di Casale Monferrato dal Castello dei Gonzaga

Castello del Monferrato – Piazza Castello

Non potevamo che iniziare da qui, a due passi dal nostro b&b. Il Castello si trova nell’omonima piazza ed è chiamato anche Castello dei Gonzaga di cui fu dimora nel Cinquecento. In parte visitabile qui si tengono numerose mostre d’arte.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -Castello dei Gonzaga
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -Castello dei Gonzaga

Aperto martedì-venerdì h 15:00/18:00 e altre aperture durante mostre e manifestazioni.

Teatro Municipale – Piazza Castello

Il Teatro è visitabile durante i vari fine settimana di “Casale città aperta”. Sorge su un’area dove già nel 1600 c’era una costruzione dove venivano rappresentati spettacoli. Nel 1785 a cura della Società dei Nobili, venne costruito quello odierno. Ha una platea a forma di cavallo, quattro ordini di palchi, palco reale e loggione. Nel 1861 venne ceduto al comune di Casale Monferrato.

Chiesa di Santo Stefano – Torre Civica

A metà di via Saffi, cuore di Casale Monferrato dove sono presenti negozi e attività di ogni genere, potrete ammirare l’antica Chiesa di Santo Stefano. All’interno ci sono numerosi dipinti del Seicento e del Settecento. Accanto alla chiesa troverete la Torre Civica che con i suoi 60 metri e 176 gradini è il simbolo della città di Casale. Una volta giunti in cima potrete godere di un panorama unico.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -Chiesa di Santo Stefano e la Torre Civica
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -Chiesa di Santo Stefano e la Torre Civica

Piazza Mazzini Monumento equestre a Carlo Alberto

È la piazza principale di Casale Monferrato e zona pedonale. Nel centro si trova il monumento equestre che rappresenta il Re Carlo Alberto a cavallo. L’Amministrazione Comunale la fece costruire come ringraziamento al Sovrano per aver scelto nel 1838 Casale per l’insediamento della seconda Corte d’Appello del Pimonte e la costruzione del primo ponte sul fiume Po.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -monumento equestre Piazza Mazzini
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -monumento equestre Piazza Mazzini

Krumiri Rossi

Chi va a Casale Monferrato non può non assaggiare i Krumiri, i famosi biscotti dalla particolare zigrinatura che rappresentano la città piemontese in tutto il mondo. Qui vengono prodotti i veri Krumiri, non le imitazioni industriali. La produzione avviene presso la pasticceria Krumiri Rossi in via Lanza 17. Durante la settimana è possibile fare un tour per vedere i vari procedimenti che portano alla realizzazione del biscotto curvato. E noi abbiamo avuto la fortuna di prenderne parte.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -nella pasticceria Krumiri Rossi
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -nella pasticceria Krumiri Rossi

Inizialmente, tra un biscotto e l’altro, abbiamo visto il filmato che racconta il modo in cui sono nati i biscotti casalesi e le varie fasi di lavorazione. Successivamente abbiamo visitato il laboratorio, i forni e visto con i nostri occhi come la lavorazione sia compiuta esclusivamente a mano.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -nella pasticceria Krumiri Rossi
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -nella pasticceria Krumiri Rossi

Se leggete fino in fondo all’articolo troverete un paragrafo dove ho scritto altri segreti relativi ai Krumiri!

Chiesa di San Domenico

Il complesso architettonico di San Domenico è, dopo la Cattedrale di Sant’Evasio, il più importante luogo di culto di Casale. La chiesa presenta diversi stili dal gotico al rinascimentale e al suo interno si conservano importanti opere d’arte.

Cattedrale di Sant’Evasio

La Cattedrale di Sant’Evasio è uno dei maggiori esempi di architettura romanica e l’imponente atrio caratterizzato da incroci di archi è ben differente rispetto al restante edificio. Proseguite scendendo i gradini che conducono alle navate.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -il nartece nella Cattedrale di Sant'Evasio
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -il nartece nella Cattedrale di Sant’Evasio

Quando noi siamo entrati nel Duomo era buio al suo interno. Improvvisamente l’illuminazione del soffitto della navata è stata attivata. Lo stupore è comparso su tutti i nostri volti. È comparso un cielo stellato sopra le nostre teste!

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -Cattedrale di Sant'Evasio
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -Cattedrale di Sant’Evasio

Penso sia una delle più belle chiese che io abbia visto finora.

Museo Civico

Collocato nell’ex Convento di Santa Croce comprende la Pinacoteca, con oltre 250 dipinti, sculture e ceramiche, la Gipsoteca “Leonardo Bistolfi” scultore di fama internazionale (la Gipsoteca è il luogo dove vengono conservate le riproduzioni in gesso o in marmo di statue).

Sinagoga e Musei Ebraici

La Sinagoga di Casale Monferrato è considerata una delle più belle del mondo. Edificata nel 1595 da allora ha subito numerosi ampliamenti e ristrutturazioni. Esternamente mai si direbbe sia un luogo di culto, ma appena si entra al suo interno è un tripudio di ori, stucchi, iscrizioni in ebraico e decorazioni.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -la Sinagoga credits foto Alexala
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni -la Sinagoga credits foto Alexala

Per mancanza di tempo non siamo riusciti a visitare nè il Museo né la Sinagoga ma ci siamo ripromessi di tornarci prima possibile.

Casale Monferrato e dintorni

Da Casale, durante il nostro weekend in Monferrato, ci siamo spostati andando ad esplorare altri due borghi Coniolo e Rosignano Monferrato. Qui state certi che potrete vedere con i vostri occhi il #monferratoautentico che tra l’altro è anche l’hasthtag ufficiale per promuovere questo territorio.

La mattinata di domenica l’abbiamo trascorsa a Coniolo dove ogni anno in maggio si tiene la manifestazione “Coniolo Fiori” evento inserito in Riso e Rose in Monferrato. Una Mostra Mercato di rose, fiori e arredi e attrezzi da giardino ma sono presenti anche l’enogastronomia e le sue eccellenze.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - Coniolo Fiori
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – Coniolo Fiori

Diverse sono state le occasioni di divertimento per i bambini tra vari laboratori, spettacoli di marionette e di magia, trucca bimbi. Purtroppo, dato il tempo incerto, si sono svolte al chiuso. I miei bimbi non volevano più venire via!

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - laboratori a Coniolo
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – laboratori a Coniolo

Coniolo fa parte dei comuni fioriti e ho potuto constatare che qui le aree verdi sono davvero ben curate! Se passate da Coniolo non perdetevi il suo Belvedere dell’Amore e il suo Museo Etnografico che ha sede nel palazzo comunale. Di Coniolo e delle sue bellezze ve l’ho raccontato qui!

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - Coniolo Monferrato
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – Coniolo Monferrato

La seconda tappa sono state Rosignano Monferrato e le colline del Monferrato. La viticoltura è fonte di sostentamento economico per questa zona e numerose sono le cantine che conservano bottiglie di vino. Bellissime da visitare e da scoprire. Abbiamo potuto fare un tour guidato nei suggestivi Infernot, vengono chiamate così piccole camere sotterranee scavate nella Pietra da Cantone comunemente chiamata Tufo raggiungibili tramite la cantina. Non ne esiste una uguale ad un’altra, ogni Infernot è un’opera unica!

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - Infernot a Rosignano Monferrato
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – Infernot a Rosignano Monferrato

Altra tappa imperdibile a Rosignano è andare alla ricerca della panchina gigante! Sapete cosa e dove sono? Sono 65 panchine giganti alte 2 metri sparse tra i paesi delle Langhe e Monferrato, ideate da un celebre designer. Sono situate sulle colline più alte e seduti da lassù si gode di un panorama incredibile. Ognuna è di un colore diverso.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - panchine giganti
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – panchine giganti

Per arrivarci abbiamo fatto una passeggiata tra le vigne apprezzando ancor di più la bellezza del territorio.

Se avete più giorni a disposizione vi consiglio di visitare il Lago d’Orta, un piccolo paradiso bellissimo da vedere in qualsiasi stagione! Qui il nostro racconto.

Riso e Rose in Monferrato

Ogni anno nel mese di maggio si tiene la manifestazione Riso e Rose in Monferrato (questa è la 19° edizione). Una bellissima occasione per andare alla scoperta di risaie, colline, castelli, vigneti, degustazioni e borghi monferrini in fiore. Paesaggio, arte e gusto si fondono insieme. Un mix di eventi itineranti che abbracciano diversi borghi e paesi del Monferrato.

Quest’anno, in cui si celebra il Turismo Slow –viaggiare lento-, il Monferrato ha offerto proposte degne di nota. Con Riso e Rose si celebra tutto il bello e il buono di questa terra dalle rose al ricamo, dal vino al riso.

Durante questa kermesse sono tanti gli appuntamenti e di svariati generi: dall’arte alla cultura, dall’enogastronomia al florovivaismo, dalla musica folk allo sport. Non dimentichiamo i mercatini. Molti eventi anche per le famiglie e giochi per i bambini.

Riso e Rose si svolge ogni anno attirando numerosi turisti. Segnatevelo in agenda per il prossimo anno in maggio!

Prodotti della cucina monferrina

Tante sono le specialità della cucina monferrina e personalmente ogni qualvolta ci accingiamo a scoprire un nuovo territorio mi piace anche assaporarne i prodotti e piatti tipici del luogo.

Quindi cosa mangiare nel Monferrato? Tra i primi senza dubbio ci sono gli agnolotti (detti anche ravioli), una pasta ripiena dalla forma quadrata. Da tradizione per la farcia si utilizzano avanzi di carne dei giorni precedenti. La Farinata piemontese di ceci, è una sottile focaccia calda e si ottiene mescolando farina di ceci, acqua, olio d’oliva, sale e pepe. Ho avuto il piacere di mangiare entrambi i piatti la sera che eravamo a Mirabello Monferrato. Credetemi, sono di una bontà infinita.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - Farinata piemontese di ceci
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – Farinata piemontese di ceci

Un altro piatto da ricordare è la carne cruda, accompagnata da scaglie di grana dev’essere squisita e la muletta, un salame stagionato.

Nel Monferrato, terra di castelli e vini, si deve ricordare il Grignolino del Monferrato Casalese doc e la Barbera del Monferrato Superiore docg. Simone ama il vino e non siamo di certo tornati a casa a mani vuote!

Tra i dolci troviamo i famosissimi Krumiri Rossi simbolo di Casale Monferrato dal 1878 eccellenza di pasticceria italiana.

Molti sono i prodotti tipici del Piemonte. Questi descritti ne sono solo una piccola parte!

Krumiri Casale Monferrato: una dolce tradizione

Essendo in famiglia ghiotti di Krumiri non potevamo di certo perdere la possibilità di visitare la pasticceria e il loro laboratorio. Un profumato dietro le quinte che ha entusiasmato in nostri occhi e il nostro palato.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - nella pasticceria Krumiri Rossi
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – nella pasticceria Krumiri Rossi

Non tutti sanno che l’origine dei Krumiri Rossi è sospesa tra storia e leggenda. Nati un po’ per caso e un po’ per gioco in una notte del 1878. Dopo aver trascorso la serata al caffè con gli amici, Domenico Rossi mastro pasticcere casalese, invitò tutti nel suo laboratorio e lì sfornò un nuovo dolce: i Krumiri. Si narra che la particolare curvatura “a manubrio” sia un omaggio ai baffi del re Vittorio Emanuele II e che il nome derivi da un liquore famoso all’epoca.

Molti tentativi di imitazione si susseguirono negli anni, tanto che vennero conferiti a Domenico Rossi notevoli premi e riconoscimenti e nel 1890 il Sindaco di Casale gli riconobbe la paternità dei Krumiri.

Nel 1886 Domenico Rossi fondò l’azienda che porta ancor oggi il suo nome. Molti furono i suoi successori fino a giungere all’attuale gestione della Famiglia Portinaro. Per arrivare alla pasticceria vi basterà seguire la fragranza di questi biscotti che pervade le vie del centro storico.

Oggi come allora il processo di produzione è rimasto immutato e completamente a mano. Gli ingredienti sono semplici, naturali e genuini come vuole la ricetta originale: farina di grano tenero tipo 0, burro, zucchero, uova fresche vanillina pura e soprattutto niente acqua.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - nella pasticceria Krumiri Rossi
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – nella pasticceria Krumiri Rossi

Una volta preparati vengono riposti nelle famose scatole rosse di latta, che ne mantengono la fragranza, pronti per essere acquistati in pasticceria o spediti in tutta la penisola.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - le famose scatole di latta Krumiri Rossi
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – le famose scatole di latta Krumiri Rossi

E la tradizione si tramanda.

Dove dormire a Casale Monferrato

Se non sapete dove dormire a Casale Monferrato vi suggerisco la nostra location. Abbiamo alloggiato in un b&b presente in città: Il Cortiletto Bed&Breakfast in centro storico a Casale Monferrato. Ubicato in una traversa di via Saffi, cuore del centro storico, è in una comoda e strategica posizione per poter visitare la città e anche per esplorare il territorio circostante.

Si trova al secondo piano di un palazzo storico recentemente ristrutturato e dotato di ascensore. Il Bed&Breakfast è composto da due camere: la verde e la blu. Entrambe sono arredate in stile moderno con pareti colorate.

Noi eravamo nella suite, la blu. Composta da camera matrimoniale con cabina armadio attrezzata, area salotto con TV, divano letto, tavolo per colazione e bagno con doccia. Ovviamente in camera era presente anche il lettino per Alessandro e il seggiolone!

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni

Ad aspettarvi troverete la cortesia e simpatia di Alessandra, titolare del B&B, mamma di tre bimbi e molto attenta alle esigenze di famiglie che viaggiano con i bambini. Addirittura ha portato ad Alessandro alcuni giochi dei suoi figli per intrattenerlo un pochino durante le ore in camera!

Per altre informazioni vi consiglio di consultare il sito .

Se invece desiderate soggiornare in Piemonte in qualche borgo nei dintorni di Casale scegliete un agriturismo per bambini come soluzione. Provate a scegliere la struttura che più vi piace su http://www.babyshills.it/, letteralmente le colline dei bambini. È un portale che aiuta a pianificare al meglio i viaggi family nelle colline piemontesi, proponendo tutto ciò che è baby friendly (alberghi, ristoranti e manifestazioni).

Casale Monferrato dove si trova

Casale Monferrato si trova in Piemonte ed è una delle più interessanti città d’arte piemontesi.

Raggiungibile, per chi proviene da Milano come noi, tramite auto percorrendo l’autostrada A4 verso Torino/Varese. Poi prendete l’uscita A26 verso Alessandria e seguite le indicazioni per Casale Monferrato.

Dove parcheggiare a Casale Monferrato

Se avete intenzione di visitare Casale Monferrato vi suggerisco di parcheggiare il vostro mezzo in Piazza Castello. Qui si trova un grande parking gratuito proprio di fronte all’ingresso del Castello del Monferrato.

Poco distante troverete anche il Point per le informazioni turistiche. Tra l’altro è anche una buona posizione di partenza per esplorare la città.

Visitare il Monferrato: il nostro parere

Penso che il Monferrato sia uno dei più bei posti da visitare in Piemonte. Noi abbiamo già deciso che vogliamo ritornarci, la prossima volta però con il sole!

Molti conoscono i più famosi paesaggi delle Langhe e Roero. Il Monferrato, invece, è ancora una zona poco conosciuta del nostro Bel Paese. È un piccolo gioiellino ancora tutto da scoprire. Vi garantisco che ciò che ammirerete passeggiando tra i piccoli borghi, o camminando tra i filari delle vigne respirando a pieni polmoni vi rimarrà impresso nella memoria e nel cuore.

Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni - le colline del Monferrato
Visitare il Monferrato: cosa vedere a Casale e dintorni – le colline del Monferrato

Tra un assaggio e l’altro dei piatti tipici della cucina monferrina e le visite nei vari borghi o musei vi renderete conto di come il territorio italiano abbia un potenziale enorme. Le bellezze storiche e architettoniche che abbiamo in Italia ce le invidiano in ogni parte del mondo. E il Monferrato, dal mio modesto punto di vista, sicuramente entra a farne parte.

Irene ▪ viaggi da mamme ▪ 

Si ringrazia Alexala, Agenzia Turistica Locale (ATL) della provincia di Alessandria istituita dalla Regione Piemonte, per la realizzazione di questo blogtour alla scoperta del Monferrato. Per maggiori info consultate il sito http://www.alexala.it/it/

E Alessandra, titolare del Il Cortiletto Bed&Breakfast, per averci ospitato e coccolato.

 

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.