Benvenuto tra noi: secondo figlio in arrivo!

Posted on

C’è una ragione per la quale mi avete vista un po’ meno bazzicare sui social in questi ultimi mesi. Uno di quei motivi che ti fanno alzare la mattina con il sorriso e andare a letto la sera con un altrettanto sorriso stampato sul viso.

Benvenuto tra noi: secondo figlio in arrivo!
Benvenuto tra noi: secondo figlio in arrivo!

Guardate bene la foto. Cosa vedete? Di certo una famiglia a zonzo come piace a noi. La nostra è composta dalla sottoscritta, dal piccolo Andrea e Simone. Ma cosa ve lo dico a fare, ormai lo sapete già se ci seguite. Qui eravamo a Orta San Giulio il 2 giugno 2017.

Esiste il detto che gli occhi non mentono. I miei brillavano in questa foto. Credetemi sulla parola. Qui non li potete vedere per via degli occhiali da sole in qualche modo dovevo nascondere le occhiaie! Erano proprio in quello stato.

Tutto è partito proprio da quel giorno. Non ero ancora a conoscenza dell’evento che avrebbe cambiato radicalmente la mia esistenza e la nostra vita familiare. Ad essere sinceri non potevo averne la conferma ma dentro di me già lo sapevo. Lo sentivo. Ne sono stata certa fin da subito.

E infatti il mio sesto senso non ha fallito.

Benvenuto tra noi: l’arrivo del secondo figlio

E’ quindi ormai da mesi che vorrei gridare al mondo intero, e comunicarla anche a tutti voi che ci seguite, la mia felicità. Ebbene la famiglia si allarga! Attendiamo con gioia il piccolo numero 2 della nostra family!

Ma sapete che sono molto scaramantica! Lo sono per l’organizzazione dei nostri spostamenti figuriamoci per una notizia così importante e delicata. Ho aspettato fino a quando non potevo più nascondere questo bellissimo segreto. Ho sempre raccontato, qui sul blog, maggiormente le nostre esperienze inerenti ai viaggi cercando di coinvolgervi nella nostra vita senza essere troppo invadente. Ora però mi sento in dovere di farvi partecipi di questa gioia! Siete diventati parte della quotidianità.

La nascita del secondo figlio, andrà a modificare nuovamente il nostro modo di vivere, di spostarci e di viaggiare. Non in peggio ma di sicuro in meglio!

Io e Simone ci tenevamo davvero molto a donare il più bel regalo ad Andrea. Un regalo per la vita. Ce lo chiedeva ormai da tempo un fratellino/sorellina. Nemmeno il tempo di contattare la cicogna ed è arrivata subito a bussare alla nostra porta.

Benvenuto tra noi: la vita vince sempre

Certo è giunta in un mese per me difficile da vivere e da affrontare per problemi familiari. Accettare la morte di un familiare e ringraziare per una nuova vita nel giro di un mese non è stato per nulla semplice. Anzi all’inizio non lo è stato per niente. Ho vissuto dei grossi sensi di colpa.

Poi ho riflettuto e riflettuto. Pianto tanto e riflettuto ancora. Ma la risposta che alla fine mi sono data è stata una sola. Non poteva essere il momento migliore per superare tanto tormento, tanto dolore nel cuore.

Questa è la dimostrazione che la vita vince sempre. Sui i dolori e sulle sofferenze. Io lo dico sempre.

Questo piccolo sarà la mia rivincita in tutto e per tutto.

Benvenuto tra noi: com’è cambiata la mia vita

Prima di Andrea sono sempre stata inquieta e arrabbiata con il mondo. Da quando c’è lui nella mia vita le cose sono notevolmente cambiate. E se penso che tra pochi mesi i ritmi muteranno nuovamente non vi nego che ho timore di non esserne all’altezza.

La prima domanda che mi è sorta in modo spontaneo, non appena ho scoperto di essere incinta, è stata: “Riuscirò ad amarli in modo uguale?”. Sarò stupida?
Io sono figlia unica. Non so cosa voglia dire avere fratelli o sorelle di sangue e di conseguenza condividere. Lo sto insegnando ad Andrea senza aver fatto esperienza sul campo.

Comunque in questa fase della mia vita ho fatto pace con me stessa. Cerco di non farmi più “del male”. Sono contenta e soddisfatta di quello che sono diventata, di quello che ho. Perchè so solo io quanta fatica mi è costato.

Essere genitori è una grossa responsabilità (leggete questo vecchio post e capirete il mio punto di vista già). Infatti non a caso Andrea l’abbiamo cercato dopo 5 anni di matrimonio. Non mi sentivo pronta (ma chi lo è) e per fare il secondo figlio altrettanti anni. Per quest’ultimo poi c’è voluta una dose di coraggio in più. Ma nonostante tutto so che è stata la scelta più azzeccata per noi. Sei il pezzo mancante che completa un bellissimo puzzle.

Quindi che tu sia il benvenuto tra noi.

Come ha scritto e canta il grande Vasco.

Irene ▪ viaggi da mamme ▪

 

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.