Weekend a Sirmione: cosa vedere coi bambini

Posted on

Oggi mamma Chiara ci porta, con la sua famiglia, a Sirmione “perla” del Lago Di Garda. Eccovi tanti suggerimenti per trascorrere un weekend a Sirmione con i vostri bambini.

Sirmione la nostra meta lacustre

Durante l’estate scorsa abbiamo fatto un weekend coi bimbi sul Lago di Garda. È uno dei maggiori laghi italiani e, personalmente, ha un grande fascino. La meta scelta è stata la cittadina di Sirmione. È una località turistica e una zona termale rinomata, nonché importante polo di interesse storico e culturale.

Il comune di Sirmione si estende lungo una stretta penisola che si protende all’interno del lago, il cui territorio, ha delle caratteristiche ambientali davvero eccezionali. Il culmine di questa penisola, nei pressi delle Grotte di Catullo, infatti è caratterizzato da formazioni calcaree che emergono dalle acque creando un paesaggio davvero mozzafiato.

Sirmione: “perla” del Garda

Sirmione è conosciuta anche come la “perla” del Garda, ma procediamo con ordine. Innanzi tutto non appena si arriva in città, nella classica giornata estiva, la sensazione è quella di essere approdati in una località di mare, con turisti in bermuda e infradito! Sirmione è una vera e propria località turistica a tutti gli effetti. Accoglie turisti da tutta Europa ed è meta prediletta soprattutto da tedeschi ed austriaci, considerando anche la vicinanza strategica dell’autostrada Milano-Venezia e alla diramazione per Trento, Bolzano e il Brennero.

La cittadina ha un meraviglioso centro storico, ricco di scorci panoramici e viottoli tortuosi che si affacciano molto spesso su piccole piazze o che regalano una splendida vista sul lago. Il centro storico è tutto a traffico limitato quindi è praticamente vietato l’ingresso alle auto (se non munite di speciali permessi) ed è a misura di famiglia e quindi di bambino. Eccovi qui di seguito le cose da vedere a Sirmione.

Weekend a Sirmione cosa vedere coi bambini - castello di Sirmione -
Weekend a Sirmione cosa vedere coi bambini – castello di Sirmione –

Cosa vedere a Sirmione coi bambini: visitare il castello

L’attrazione principale di Sirmione è il suo Castello medievale o Rocca Scaligera che spicca proprio all’ingresso della zona pedonale, visitabile dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30.
Questa rocca non è stata costruita per un uso abitativo, non avreste pertanto trovato a quel tempo Re o Regine. Il Castello infatti è stato edificato con il solo scopo difensivo e di controllo del traffico portuale, considerata la sua posizione molto strategica. Opera di Mastino I° della Scala, a quel tempo Podestà di Verona, che aveva ricchi possedimenti che si estendevano da Milano fino a Mantova e che dovevano essere conservati e protetti dagli aggressori.

Si narra che il Castello sia stato eretto su antiche rovine romane e poi sviluppato nei secoli a venire. La grande torre (o mastio) era destinato a contenere le celle per i prigionieri. Se vorrete visitarlo potrete provare l’emozione di passeggiare sui camminamenti di ronda (con bordi merlati, come si usava a quel tempo) e di vedere l’ampia darsena protetta dalle mura. Serviva a proteggere la flotta Scaligera dal nemico. Ma la cosa più interessante è che avrete davanti agli occhi un panorama stupendo su gran parte del Lago e sui tetti del centro storico di Sirmione.

Weekend a Sirmione cosa vedere coi bambini - vista dal castello -
Weekend a Sirmione cosa vedere coi bambini – vista dal castello –

Cosa vedere a Sirmione coi bambini: le Grotte di Catullo

Un altro interessante luogo da visitare è senza dubbio il sito archeologico delle Grotte di Catullo, o Villa Romana di Catullo (apertura estiva da Aprile a Settembre dalle 9 alle 19. Il giorno di chiusura nell’arco dell’anno è il Lunedì ma dal mese di Giugno sarà il Martedì). Il sito è raggiungibile a piedi con una bella passeggiata di 1 Km circa (per i bambini forse un po’ stancante) oppure, nella stagione estiva, a bordo di un simpatico trenino elettrico. Vi condurrà dal piazzale delle Terme di Acquaria direttamente all’ingresso delle Grotte.

Attenzione, si chiamano “grotte” ma non aspettatevi di entrare in una vera grotta!

Grotte di Catullo: cenni storici

Vi spiego perché questo luogo si chiama cosi: nel periodo del Rinascimento il termine “grotta” o “caverna” veniva utilizzato per indicare antiche strutture diroccate, ricoperte dalla vegetazione spontanea, il cui percorso per accedere all’interno ricordava quello di accesso alle cavità naturali. Questo grandioso complesso storico si identifica con la villa privata della famiglia del poeta veronese (ma di origine romana) Caio Valerio Catullo vissuto tra l’87 e il 54 a.C.

Weekend a Sirmione cosa vedere coi bambini - scorcio delle Grotte di Catullo -
Weekend a Sirmione cosa vedere coi bambini – scorcio delle Grotte di Catullo –

Quando visito luoghi come questo mi immergo totalmente nella sua storia andando addirittura a recuperare quante più informazioni possibili anche sul web o in biblioteca, per capirne a fondo le caratteristiche. Questo per avere più consapevolezza di ciò che sto ammirando o che ammirerò.

Questa non è una lezione di storia, tranquilli, però qualche cenno storico ve lo riporto, così che possiate capire la grandiosità del luogo. Durante gli scavi archeologici di questa zona, sono state portate alla luce alcune testimonianze relative addirittura al periodo primo neolitico padano e dell’età del Bronzo. Si parla quindi di era preistorica! Successivamente (I° sec. a.C.) questa e altre località sul Lago di Garda vennero scelte dalle ricche famiglie veronesi come luoghi di villeggiatura. Per questo motivo troviamo la grande testimonianza della Villa di Catullo e i resti di un’altra villa romana nei pressi di Via Vittorio Emanuele.

Grotte di Catullo a Sirmione: informazioni utili

Prima di iniziare la visita al sito, vi consiglio di entrare nel Museo delle Grotte che è attiguo all’ingresso del Parco. Lì troverete tutti i dettagli della Villa a partire dalla pianta generale (con i piani, i terrazzi, i corridoi ecc..) e molti reperti come colonne, capitelli, pavimentazioni in mosaico, affreschi e moltissimi oggetti rinvenuti durante gli scavi. Questo vi aiuterà a comprenderne meglio la disposizione.

Il sito è immerso in un grande parco naturalistico che comprende moltissimi alberi di ulivo e cipressi e che offre una splendida vista sul Lago e sui terrazzamenti di calcare di cui parlavo all’inizio dell’articolo.
Un dettaglio importante e non trascurabile è che in vista della stagione estiva 2017, il Comune di Sirmione dà la possibilità con un unico biglietto cumulativo del costo di € 10,00 di visitare entrambi i siti storici, Castello Scaligero e Grotte di Catullo. Per i dettagli consultate qui.

Weekend a Sirmione cosa vedere coi bambini
Weekend a Sirmione cosa vedere coi bambini

Cultura e non solo: cosa fare a Sirmione

Tornando verso la cittadina di Sirmione, a piedi o con il trenino, potrete godere delle bellezze del paesaggio, e magari organizzarvi per passare qualche ora alle terme per cui è famosa in tutta Italia. Purtroppo, avendo solo due giorni a disposizione e avendo voluto privilegiare la visita ai luoghi storici, non abbiamo potuto godere del relax delle terme, ma in futuro chissà.

Dove dormire a Sirmione coi bambini

Noi abbiamo soggiornato in un tranquillo e piccolo hotel con piscina sulla Via XXV Aprile e che affaccia direttamente sul lago. Lasciando la macchina al parcheggio dell’hotel ci si può muovere tranquillamente a piedi, considerando che le cose da vedere sono per lo più in zona a traffico limitato. Se invece volete vivere la movida serale, Sirmione brulica di alberghi per ogni esigenza.

Weekend a Sirmione: cosa vedere nei dintorni

Se dedicate più giorni alla scoperta del Lago di Garda fate tappa assolutamente a Desenzano, a pochi chilometri da Sirmione, una delle più grandi cittadine che si affacciano sul lago. Bellissimo il castello medievale, il lungolago e il porto vecchio. Vi sembrerà di essere in una piccola Venezia. Anche Lazise merita una visita. Bellissimo borgo, è una città ricca di interessanti spunti storici.

Come raggiungere Sirmione

Spero di avervi messo un po’ di curiosità e un po’ di voglia di trascorrere un weekend a Sirmione. E’ una meta comodissima per chi abita nel Nord Italia con l’Autostrada A4 (Torino-Venezia), oppure in treno, ci si arriva. Secondo me vale proprio la pena.

Alla prossima.

Chiara (Foto e testo di Chiara)


Sono Chiara, classe 1976, mamma super attiva di Beatrice, 8 anni e Matteo 5. Sono sposata con Davide da 10 anni. La mia più grande passione sono i viaggi. Ho “girato” in lungo e in largo in gioventù e ora, tempo permettendo, cerco di farlo con la mia famiglia. Sono fermamente convinta che i soldi spesi per un viaggio siano quelli meglio investiti. La mia frase del cuore è “Se vuoi viaggiare in prima classe, devi viaggiare con il cuore”.

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.