Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica

Posted on

 

Viaggio in Colombia con bambini: alla scoperta di questo meraviglioso Paese.

Oggi pubblico il bellissimo racconto di Valeria che tratta il viaggio in Colombia fatto, assieme alla sua famiglia, l’estate scorsa. Tantissime informazioni e curiosità per un itinerario on the road ma soprattutto un viaggio in Colombia fai da te li leggerete in questo post. Mentre qui potrete trovare i nostri consigli di viaggio (visto, moneta in uso, assistenza sanitaria e vaccini, cosa mangiare, corrente elettrica utilizzata e Internet) per viaggiare in Colombia in tutta sicurezza.

Viaggio in Colombia con bambini: il suo territorio

Dopo l’esperienza estiva delle vacanze in Alaska (qui trovate il racconto) di due anni fa, lo scorso agosto, siamo stati in un luogo molto più caldo rispetto all’Italia: la Colombia.

La Colombia è un paese veramente affascinante per la sua diversità territoriale: montagne altissime, foresta amazzonica e mare cristallino. Pascoli verdi e coltivazioni di caffè. Isole caraibiche e barriera corallina. Praticamente un paradiso.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Parco di Tayrona
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Parco di Tayrona

Ritenuta a torto ancora una terra pericolosa, per via delle vicende di Pablo Escobar (uno dei più noti e ricchi trafficanti di cocaina e marijuana della storia), ha avuto in realtà un notevole sviluppo turistico. Oggi è un paese sicuramente con grandi differenze sociali, ma dove nel complesso la gente vive in maniera dignitosa.

I colombiani sono, a mio avviso, delle persone veramente cordiali. Amichevoli e disponibili. Hanno la capacità di affrontare la vita con un umorismo e una spensieratezza contagiosi.

Viaggio in Colombia con bambini: itinerario della costa caraibica

In questo primo viaggio in Colombia ad agosto ci siamo concentrati sulla costa caraibica: Cartagena, Islas del Rosario e Santa Marta in circa 20 giorni. Eccovi il nostro diario di viaggio giornaliero.

1° giorno Milano – Miami

Abbiamo volato da Milano a Miami con American Airlines. Purtroppo a questo scalo il nostro volo per Barranquilla è stato cancellato, quindi, siamo stati “costretti” a trascorrere un paio giorni a Miami.

Un fuori programma che si è rivelato più che piacevole.

Era il 2014 l’ultima volta in cui siamo stati a Miami con Lara piccolina (link) e ammetto che non eravamo riusciti a divertirci così tanto. Ovviamente d’obbligo è stata la tappa a Miami Beach: pranzo in Ocean Drive e pomeriggio in spiaggia.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -pranzo in Ocean Drive
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -pranzo in Ocean Drive
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica - Miami Beach
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Miami Beach

2° e 3° giorno Miami- Cartagena

Dopo un paio di giorni siamo riusciti a raggiungere Cartagena recuperando la nostra tabella di marcia. Avremmo dovuto passare due giorni in questa città, ma con l’imprevisto del volo cancellato ci era rimasto soltanto un pomeriggio e una sera. Per altro, il pomeriggio in cui siamo arrivati eravamo troppo stanchi per andare subito a visitare la città. Quindi, dopo un tuffo in piscina e la cena, siamo andati subito a riposarci.

Per il nostro primo pernottamento a Cartagena (ci siamo ritornati una seconda volta durante questo viaggio dopo aver trascorso quattro giorni sulle isole), abbiamo scelto un piccolo hotel: Hotel Casa Relax.

Questa struttura ubicata dentro le mura di fortificazione della città, nella zona vecchia, ci ha ricordato tanto Trinidad a Cuba (qui il racconto del viaggio a Cuba). Anche qui abbiamo trovato strade lastricate e vecchie case coloniali con le inferriate alle grandi finestre che lasciano intravedere come scorre la vita tra le mura domestiche.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica - Vecchie case coloniali a Cartagena
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica – Vecchie case coloniali a Cartagena

La zona intorno all’hotel, che abbiamo esplorato per cercare ristoranti per cena, è molto caratteristica e ci ha permesso di immergerci subito nel calore del Sud America.

Da 4° a 8° giorno Cartagena – Isla Grande del Rosario

La mattina seguente abbiamo raggiunto il porto di Cartagena. Qui ci aspettava l’imbarcazione dell’hotel prenotato sull’Isla Grande del Rosario. Su questa magnifica isola abbiamo trascorso quattro giorni di totale relax.

La struttura si chiama San Pedro de Majagua e si rivela un sogno immerso nella natura. Ancor più bello dal vivo che in foto.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Spiaggia Hotel San Pedro de Majagua
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Spiaggia Hotel San Pedro de Majagua

Diversi scelgono di non fermarsi più giorni sulle isole perché temono di annoiarsi, ma di fare soltanto delle gite in giornata da Cartagena. Dopo aver valutato la durata dello spostamento (calcolate un’ora ad andare e una a tornare utilizzando il motoscafo veloce come mezzo di trasporto), avevamo deciso di fermarci anche per la notte.

Una scelta di cui, a posteriori, possiamo dirci più che soddisfatti. In alcune recensioni avevamo letto che non valeva la pena fermarsi molto sull’Isla del Rosario perché le isole e le spiagge sono quasi tutte uguali. Secondo me non è assolutamente vero, poi si sa ognuno ha i suoi gusti!

Durante la nostra permanenza abbiamo avuto la fortuna di conoscere un marinaio locale, Eriberto (chiedete di lui a San Pedro de Majagua perchè si conoscono tutti), che ci veniva a prendere alla mattina al molo dell’hotel e ci riportava indietro il pomeriggio. Abbiamo trascorso così le giornate godendo di bellissimi posti: Cayo Arena, Playa Azul e Cholon. Lui, che conosce queste isole da quando è nato, ce le ha consigliate e noi ci siamo fidati ciecamente. Si sono rivelate, infatti, tutte diverse tanto che ora non saprei dire quella che ho preferito.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Islas de Rosario, in barca con Eriberto
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Islas de Rosario, in barca con Eriberto

Cayo Arena

Cayo Arena sembra un atollo maldiviano: la spiaggia corallina è quasi accecante. Quindi mi raccomando oltre alla vostra macchina fotografica, vi servirà per scattare moltissime foto, non dimenticatevi crema e occhiali da sole!

Dietro alla spiaggia si può mangiare o riposarsi sull’amaca, all’ombra di grandi palme che mitigano l’effetto “naufraghi”.

Playa Azul

A Playa Azul siamo stati coccolati dal servizio a 5 stelle del Resort Agua Azul: una fantastica casa coloniale che apparteneva ad un braccio destro di Pablo Escobar. I suoi eredi hanno trasformato la villa in hotel di lusso.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Playa Azul
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Playa Azul

Cholon

A Cholon troverete una serie di capanne nell’acqua sotto le quali vengono piazzati dei grandi tavoloni fatti artigianalmente. Hanno lunghe assi di legno e sedie di plastica. Tutto rigorosamente a mollo nell’acqua. Si mangia praticamente mentre si fa il bagno!

Può piacere o essere considerata una pazzia sudamericana. Io che amo stare ammollo nelle calde acque dei Caraibi l’ho trovata veramente un’idea unica e molto divertente!

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Cholon
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Cholon

9° giorno Isla Grande del Rosario – Cartagena

Le giornate sono passate veloci e ci siamo trovati in un lampo ad archiviare la tranquillità delle isole per rientrare a Cartagena. Qui abbiamo alloggiato per la notte presso l’Hotel Caribe. È un maestoso hotel in stile coloniale costruito negli anni ’40 che si trova nella zona di Bocagrande, a venti minuti di taxi dal centro.

Alla sera finalmente abbiamo fatto un giro nel famoso centro storico di Cartagena. Ci ha incuriosito sperimentare il giro in carrozza. Il nostro cocchiere, durante il percorso, ci ha spiegato i monumenti storici, le piazze e i tradizionali palazzi coloniali con bellissimi balconi traboccanti di fiori e di storia.

Cartagena de Indias è una città leggendaria, fiorente e vivace. Depredata più volte dai pirati perché ricchissima, in quanto uno dei porti più importanti del Sud America. Per questo motivo i suoi cittadini hanno costruito le imponenti mura difensive della città ancora oggi perfettamente conservate. Dentro queste mura, oggi, è tutto talmente bello ed elegante che sembra quasi finto.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Cartagena de Indias
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Cartagena de Indias

Per la Colombia che ho visto, Cartagena de Indias rappresenta forse il futuro del Paese. I nuovi ricchi hanno già usi e costumi in stile americano e vivono in una sorta di Miami Beach locale.

10° giorno Cartagena – Santa Marta

Dopo aver pranzato e ritirato l’auto a noleggio, nel primo pomeriggio, siamo partiti da Cartagena in direzione Santa Marta. Il viaggio in macchina dovrebbe durare circa 4 ore, ma la strada è per la maggior parte ad una sola corsia (ci sono molti mezzi pesanti in circolazione) e si devono attraversare due città colombiane molto trafficate: Barranquilla e Ciénaga. Quindi in pratica abbiamo impiegato quasi 6 ore in totale per il tragitto.

Dal momento che ci saremmo fermati alcuni giorni a Santa Marta, abbiamo scelto di affittare un piccolo appartamento. Come già spesso abbiamo fatto lo abbiamo scelto dal portale Airbnb.

Vi consiglio la zona del nostro appartamento (Rodadero) perché è tranquilla, ma con negozi e ristoranti a due minuti di spostamento in auto. In fondo alla via del nostro palazzo c’era una spiaggia ampia e quasi sempre poco affollata. È stata il nostro rifugio per un paio di giorni in cui ce la siamo presi con particolare calma.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Rodadero, Santa Marta
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Rodadero, Santa Marta

Da 11° a 17° giorno Santa Marta

Da Santa Marta abbiamo fatto alcune gite in giornata che vi consiglio in modo spassionato.

La prima gita è il Parco di Tayrona, uno dei parchi più noti e frequentati di tutta la Colombia, meta di molti backpackers che in questa zona possono davvero trovare pane per i loro denti. Il parco ha diversi ingressi e si estende per una superficie di 12.000 ettari. Si paga l’ingresso e non poco, ma è un luogo talmente incontaminato che ne vale la pena.

Per preservare la sua natura selvaggia, poco dopo l’ingresso, bisogna parcheggiare l’auto e proseguire con mezzi messi a disposizione del parco oppure a piedi. Noi abbiamo optato per la prima soluzione. Su consiglio di colombiani che abbiamo conosciuto siamo stati un giorno a Playa Concha e un’altra volta più a nord nella zona di Arrecifes e Canaveral.

Per andare a Playa Concha bisogna entrare nel primo ingresso del parco: Bahia Concha. Da qui con alcune imbarcazioni i locali fanno la spola per arrivare alla spiaggia. Tra i vari spostamenti abbiamo impiegato circa un paio d’ore da casa ad arrivare, ma la bellezza del luogo ne vale veramente la pena.

Nella seconda gita abbiamo percorso la strada Troncal del Caribe che da Santa Marta percorre tutta la zona costiera fino al confine con il Venezuela. Quasi alla fine del parco c’è il terzo e ultimo ingresso: El Zaino.

Qui abbiamo vissuto un’esperienza bellissima cioè quella di montare a cavallo e percorrere 45 minuti in sella attraverso la foresta equatoriale. Abbiamo visto tre tipi di scimmie, tantissimi uccelli e termitai giganti. Abbiamo ammirato tutto ciò prima di raggiungere la costa e rimanere affascinati dalla maestosità del mare. In questa zona è molto più impetuoso che nel sud del parco dove ancora le ampie baie permettono di bagnarsi tranquillamente.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -In spiaggia nel Parco di Tayrona
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -In spiaggia nel Parco di Tayrona

Usciti dal Parco di Tayrona, proseguendo sulla strada Troncal del Caribe, verso il confine con il Venezuela si trova la città di Palomino. La costa qui è ventosa proprio come nella parte nord del Parco che vi descrivevo prima. Quindi, se avete bambini piccoli e non amate il vento, vi sconsiglio di andarci. Noi, però, ci siamo stati e l’abbiamo trovata molto interessante perché è una che sta subendo una forte trasformazione per via del fenomeno dell’eco-turismo.

Lasciata la strada principale la via sterrata che conduce verso il mare, è ormai tutta un susseguirsi di piccoli hotel eco-friendly, ristoranti e locali. Spesso gestiti da stranieri che trovano qui un luogo mistico in cui convivono colombiani, turisti e una tribù indigena locale. Quest’ultima riconoscibile per i loro tratti somatici e perchè vestono tutti con semplici tuniche bianche di cotone, stivali di gomma e una borsa a tracolla fatta da loro.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -La spiaggia di Palomino
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -La spiaggia di Palomino

Ultima zona che visitiamo (la terza gita che vi suggerisco) prima di concludere il nostro viaggio in Colombia è la montagna dietro Santa Marta: l’imponente Sierra Nevada. È un enorme massiccio montuoso (la superficie su cui si estende è grande come il Veneto!) e la montagna più alta supera i 5.500 metri di altezza. Questo le conferisce il primato di essere il massiccio più alto del mondo vicino al mare.

Da Santa Marta, in circa un’ora di macchina, abbiamo raggiunto la cittadina di Minca a circa 600 mt di altezza. Una volta giunti sul posto abbiamo organizzato al momento un giro in fuoristrada. Insieme al nostro driver, Ciro Jaime, abbiamo deciso il percorso e siamo partiti con la sua jeep pronti per esplorare quest’ultima parte di questa terra favolosa.

Per una giornata abbiamo abbandonato il caldo torrido della costa e ci siamo goduti il clima temperato anche se arriviamo a più di 1.000 metri di altezza. Lungo il percorso ci siamo fermati a fare il bagno in piscine naturali, ammirando il panorama e la natura. La zona è famosa per le coltivazioni di caffè, assolutamente biologico, perché lasciato crescere spontaneamente e raccolto ancora completamente a mano. Tutte queste informazioni ce le ha raccontate la nostra guida.

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Tour in 4x4 sulla Sierra Nevada
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -Tour in 4×4 sulla Sierra Nevada
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -piscine naturali del Rio Minca
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica -piscine naturali del Rio Minca

Avrei voluto esplorare molto di più queste montagne ma purtroppo non eravamo attrezzati. Esiste addirittura un’antica città perduta: Ciudad Perdida. Fu scoperta negli anni ‘70 ed è uno dei reperti più importanti delle antiche città precolombiane. Vengono organizzati tour per andarci, ma richiedono 4/5 giorni tra andata e ritorno. È un’escursione adatta alle famiglie molto intraprendenti. Ma niente è impossibile!

Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica - Sospesi sulla foresta della Sierra Nevada
Viaggio in Colombia con bambini lungo la costa caraibica – Sospesi sulla foresta della Sierra Nevada

18° giorno Santa Marta – Barranquilla

Dopo una settimana a Santa Marta la vacanza era giunta quasi al termine. Lasciato il nostro appartamento ci siamo diretti a Barranquilla per dormire qui l’ultima notte e partire la mattina seguente molto presto per Miami.

È stata più una tappa obbligata da esigenze pratiche che non dettata dalla voglia di visitare la città. Perché Barranquilla è più che altro una città industriale, abbastanza grande, e non offre nulla secondo noi in particolare.

Certo, sarebbe interessante venire qui nel periodo di Carnevale perché è uno dei più belli del Sud America. Ci hanno raccontato che in quei giorni la città si ferma e tutti sono coinvolti in una festa sfrenata.

19° e 20° giorno Barranquilla – Miami – Milano

Siamo davvero alla fine. Fino all’ultimo ci siamo augurati che anche il volo di ritorno a Miami fosse cancellato per poter vivere ancora qualche ora di vacanza in Colombia, invece tutto è proseguito in modo perfetto. Non avevamo scuse per non tornare a casa!

Tra coincidenze di voli per la Colombia e voli intercontinentali questi viaggi sono sempre lunghi, ma ormai anche Lara ci ha fatto l’abitudine!

Viaggio in Colombia con bambini: il nostro parere

Come successo in altri viaggi, è stata una nostra precisa decisione concentrarci solo su una zona abbastanza circoscritta. La Colombia, come accennavo all’inizio, è uno stato veramente vasto (ha una superficie di 1,14 milioni di kmq, l’Italia poco più di 301 mila kmq) e visitarla tutta in 20 giorni sarebbe stato fuori dai nostri schemi. Abbiamo quindi deciso di dirigerci in questo primo viaggio sulla costa con la prospettiva di ritornarci per dedicarci alla capitale della Colombia Bogotà, e a Medellin e la zona del caffè la prossima volta.

In fondo ognuno può scegliere ciò che preferisce. La cosa secondo me più bella è la straordinaria varietà e il calore di questo straordinario Paese che in un modo o nell’altro saprà sicuramente affascinarvi.

Valeria

(Testo e foto di Valeria)

Su di lei: Valeria, mamma della piccola Lara nata nel 2011, e moglie di Luca. Siamo appassionati di viaggi. Tutti e tre insieme abbiamo già visitato numerosi luoghi in Italia, in Europa e nel mondo ma c’è ancora tanto da vedere! Anche perché ai nostri programmi si aggiungono sempre nuove mete! Viaggiare mi permette di guardare la vita quotidiana con un’altra prospettiva. Perché come scrisse il grande Marco Aurelio “La felicità della tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri”.

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.