Sunshine Blogger Award: ci siamo anche noi!

Posted on

 

Sunshine Blogger Award: il premio assegnato ai blogger.

Oggi scrivo questo post dopo aver ricevuto un bellissimo riconoscimento che mi riempie di gioia: il Sunshine Blogger Award 2018. Vi starete chiedendo che cosa sia. È il premio che viene assegnato ai blogger che, con le proprie pagine web, sono fonte d’ispirazione. A quelli che, con la creatività e positività, sanno suscitare emozioni.

Sunshine Blogger Award 2018
Sunshine Blogger Award 2018

Più volte, in quest’ultimo periodo, mi sono trovata a riflettere sulla ventata di cambiamento che il blog ha portato nella mia vita. Ha spalancato le porte su una realtà che, solo qualche anno fa, mai avrei sognato di vivere e di farne parte. Cioè di essere dalla parte di chi scrive e non di chi legge. Dalla parte di chi racconta. E che io, con le esperienze della mia famiglia, posso essere d’aiuto a qualcuno.

Il blog mi ha permesso di conoscere tante splendide persone (perché in rete, credetemi, esistono) con le mie stesse passioni: viaggiare con i bambini in primis, molte mamme in movimento come lo sono io, tante persone amanti dell’Interior che attendono i miei post riguardanti i consigli per arredare casa (perché chi mi segue sa che l’altra mia passione è scrivere di case e interni essendo Interior Designer).

Ora vi spiego per bene tutto.

Sunshine Blogger Award 2018: cos’è e come viene assegnato

Grazie alla nomination di Daniela travel blogger di Racconti di viaggio e non solo ho scoperto l’esistenza del Sunshine Blogger Award devo essere sincera.

Daniela l’ho conosciuta personalmente durante il family blog-tour a Bellaria Igea Marina due anni fa e abbiamo instaurato da subito un buon feeling. Come me è mamma, di una bellissima bimba, e comprende il significato di quanto sia importante viaggiare con bambini.

Il premio quindi viene assegnato da blogger ad altri blogger meritevoli che, come vi accennavo poco sopra, sono fonte d’ispirazione. A chi, con il proprio blog, riesce ad emozionare ed ispirare. Quindi sono molto orgogliosa. E’ un grande onore per me ricevere questo bellissimo riconoscimento. Tanta passione e tanto impegno ci sono dietro la tastiera!

A Kotor in Montenegro
A Kotor in Montenegro

Sunshine Blogger Award: le regole

Il nominato per il Sunshine Blogger Award cosa deve fare? Creare un nuovo articolo e rispettare queste semplici regole:

  1. ringraziare la persona che ti ha nominato inserendo il link al suo sito web;
  2. rispondere alle domande che ti ha posto;
  3. nominare altri 11 blogger e formulare loro 11 nuove domande;
  4. includere il logo del contest nell’articolo.

Le risposte alle domande di Daniela di Racconti di viaggio e non solo

Come è nato il tuo blog?

Viaggi da Mamme è un progetto nato nel 2015 (inizialmente creato da due mamme, la sottoscritta e una mia carissima amica diventata ora mia collaboratrice) ed ha subito un restyling completo nel marzo 2017. Dopo il rinnovo completo del look la gestione del blog è passata interamente nelle mie mani. Ora dietro a Viaggi da Mamme trovate me, i racconti di viaggio fatti con mio marito Simone e i nostri due figli Andrea nato nel 2012 e Alessandro a febbraio 2018.

Il blog è iniziato come un gioco, ma la passione e determinazione hanno fatto sì che stia diventando qualcosa di più. Cresce in modo esponenziale ogni giorno (e io con lui) e le soddisfazioni sono molte.

Da quando sono diventata mamma ho sentito questo forte desiderio di creare un blog, con l’intento di facilitare ed aiutare tutte quelle famiglie che viaggiano con i bambini e non vogliono rinunciare a conoscere ciò che di bello il mondo ha da mostrare. Siano viaggi lunghi o escursioni vicino a casa.

Qual è il posto più particolare dove ti è capitato di dormire in viaggio?

Non ho un posto particolare in cui ho dormito in viaggio, ma uno che invece vorrei testare al più presto. Sembrerà strano: dormire in camper!

Mi dite il nome di 3 località da scoprire, un po’ fuori dalle rotte turistiche, presenti nella regione in cui abitate?

Viviamo in Lombardia (abitiamo in provincia di Milano) una regione ricca di luoghi bellissimi da esplorare, piena di città con strutture architettoniche da togliere il fiato e bellezze naturali da scoprire. E proprio sulle città mi soffermerei: Pavia (la città delle cento torri), Cremona (la città del violino e del Torrone) e Bergamo con la Città Alta. Tutte a prova di bambini.

Abbiamo la fortuna di vivere nel Bel Paese che ha un grandissimo patrimonio culturale da visitare e la nostra regione ne è la prova. Se invece si opta per altro mi verrebbe da suggerirvi i laghi (il Lago d’Iseo con la bella Monte Isola, i paesini di Lovere, Pisogne, Sarnico e Paratico, borghi medievali nelle valli bergamasche come Bienno e musei. Mete bellissime che aspettano di essere visitate.

Qual è il primo pensiero se sentite la parola viaggio?

Alla parola viaggio mi verrebbe immediatamente voglia di correre a fare le valigie! A parte tutto, di sicuro quello che dico sempre è: non importa dove, ma l’importante è andare!

Per me il viaggio, che possa essere un giorno o una settimana, è come una boccata d’ossigeno per riprendere poi con più carica i ritmi frenetici della vita quotidiana.

Come ti prepari per affrontare un viaggio?

Sono scaramantica e non poco. Quindi solitamente seguo dei rituali.

Poi leggo molto, mi documento sia con libri, blog e guide turistiche cercando di creare l’itinerario perfetto per la mia famiglia.

Quali sono i viaggi che prediligi?

Da quando sono diventata mamma ho cambiato la mia visione di viaggio. Prima, lo ammetto, io e Simone eravamo molto “comodi”. Ora, pur avendo due bimbi piccoli, ci piacciono molto i viaggi on the road. Sempre definendo per bene le tappe da fare e le basi d’appoggio nelle quali alloggiare.

Qual è il punto forte del tuo blog?

La tematica principale del blog sono gli spostamenti: gite fuori porta Lombardia e viaggi con bambini. Chi approda al blog Viaggi da Mamme è perché ama viaggiare con i bambini e penso siano mamme in movimento come me.

Potete trovare nei miei post itinerari dettagliati e consigli pratici per poter progettare, con un aiuto in più, una vacanza family friendly.

Ora sto inserendo da un po’ di mesi anche argomenti che riguardano consigli per arredare casa e credetemi dopo 15 anni in questo settore di suggerimenti ne ho molti!

Quindi oltre al mondo travel, tema principale del blog, pubblico anche l’altra mia passione scrivendo di case e interni e arredamento.

Quale è stato il viaggio che ti ha lasciato il ricordo migliore?

Da ogni viaggio torno diversa. Arricchita nell’anima. Cerco di catturare le belle sensazioni e i bei ricordi dalla gente nuova che conosco nei nostri viaggi. Oltre a racchiudere nel mio cuore le bellezze del posto visitato ovviamente!

Posso raccontarvi le emozioni vissute nei viaggi fatti lo scorso anno: ricordo la gentilezza di Elisa, titolare dell’hotel, dove abbiamo trascorso una settimana in Alta Val Pusteria in giugno, la simpatia travolgente di Aida e Fabrizio, gestori del famoso b&b Toledo Station di Napoli, e i loro preziosi consigli per esplorare la Città Partenopea con i bambini.

Di Londra ricordo la mia irrefrenabile gioia. Ho amato tutto di questa città. Una metropoli immensa, incontenibile, impossibile da definire e riassumere in una parola!

Ricordo sempre che viaggiare, conoscere culture e mondi nuovi, apre la mente!

Ci racconti almeno una cosa positiva ed una cosa negativa che hai imparato di te stesso viaggiando?

Quando ci si sposta accadono sempre eventi positivi o negativi. Viaggiando con bambini al seguito, poi, bisogna essere pronti agli inconvenienti. Ho sempre timore che qualcosa vada storto nei nostri viaggi (ve l’ho detto che sono scaramantica!). Quindi ho imparato, in effetti ci sto lavorando su, nel tenere a freno la mia ansia. 

Qual è il gesto più toccante, forte o commovente che ti è capitato di ricevere (o vedere) durante i tuoi viaggi?

Ce ne sono molti. Ma in effetti uno su tutti mi affiora alla mente. Non un gesto diretto a me, ma ad Andrea. Mentre eravamo a Levanto, per conoscere le bellezze del posto e le Cinque Terre con i bambini, abbiamo alloggiato qui . Paola, la proprietaria della struttura, aveva preso a cuore la dolcezza di Andrea. Durante il momento dei saluti, con gli occhi lucidi, gli ha regalato un libro con scritto una dedica davvero commovente.

C’è una canzone che collegherai per sempre ad un luogo nel mondo? Quale e perchè?

Questo è uno di quegli episodi impossibile da dimenticare. Io e Simone eravamo ancora una coppia senza bambini. A Mauritius ci trovavamo su un’imbarcazione, al largo dalla costa, mangiando pesce con la gente del luogo. Due di loro hanno imbracciato le chitarre e cominciato a suonarle accompagnati dal tam tam dei bonghi.

Su un'imbarcazione a Mauritius
Su un’imbarcazione a Mauritius

La canzone era questa: “Wicked Game” di Chris Isaak.

Vi lascio il link del video perché è bellissima.

Sunshine Blogger Award 2018: le 11 nomination

Ecco le nomination di Viaggi da Mamme per il Sunshine Blogger Awards 2018:

Valigia2mezzo

Tre cuori e una valigia

Viaggi e Sorrisi

Duepertrefacinque

Dai che partiamo

In cinque con la valigia

Bimbi Viaggiatori

Girovagate

Crinviaggio

Free soul on the road

In viaggio con i Cipolli

Sunshine Blogger Award 2018: le domande agli altri blogger

Ora tocca a voi rispondere alle domande di Viaggi da Mamme:

1- Di cosa parla il vostro blog?

2- Cosa vi spinge a viaggiare?

3- Qual è stato il vostro primo viaggio raccontato per il blog e in che anno?

4- Portate a casa dei souvenir dai vostri viaggi?

5- Qual è il luogo che vi è rimasto nel cuore?

6- Quale suggerimento daresti per migliorare il turismo in Italia?

7- Dove trovate ispirazione per la prossima meta da visitare?

8- Quali sono le cose indispensabili per voi in valigia? Minimo tre.

9- Quali paesi dell’Oriente vi affascinano di più?

10- Preferite viaggi on the road oppure organizzati al dettaglio?

11- Preferite il mare o la montagna?

Adesso tocca a voi. Sono curiosa di leggere le vostre risposte!

Irene ▪ viaggi da mamme ▪ 

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.